mercoledì 30 aprile 2008, 23:07

Grazie


Grazie a tutti quelli che questo mese hanno visitato questo blog.
Pochi ma buoni ;)
martedì 29 aprile 2008, 18:31

Ladri di marmellate in Parlamento (lista provvisoria)

Se volete partecipare alla stesura si accettano consulenze.
Sono inclusi in lista: gli eletti, i condannati in via definitiva, quelli che hanno beneficiato di amnistia o che hanno patteggiato.

Fonte:Se li conosci li eviti


Ladri di marmellate in Parlamento (lista provvisoria)

1 Berlusconi Silvio (FI): 2 amnistie (falsa testimonianza P2 e falso in bilancio Macherio); 2 assoluzioni per depenalizzazione del reato da parte dello stesso imputato (falsi in bilancio All Iberian, Sme-Ariosto)

2 Berruti Massimo Maria (FI): Condannato in via definitiva a 8 mesi per favoreggiamento, per aver depistato nell’estate del 1994 le indagini sulle tangenti Fininvest alla Guardia di Finanza dopo una visita a Berlusconi a Palazzo Chigi.

3 Cantoni Giampiero (FI): Ha patteggiato 2 anni di reclusione complessivi prima per corruzione (con risarcimento di 800 milioni di lire) e poi per concorso nella bancarotta fraudolenta del gruppo Mandelli.

4 Ciarrapico Giuseppe (FI): 5 condanne definitive, una in primo grado e una serie impressionante di arresti e procedimenti penali.

5 Dell’Utri Marcello (FI): Condannato definitivamente a Torino a 2 anni e 3 mesi per false fatture e frodi fiscali nella gestione di Publitalia (reato per cui fu arrestato per 18 giorni nel maggio 1995 e poi patteggiò la pena in Cassazione).

6 La Malfa Giorgio (FI-Pri): Condannato definitivamente a 6 mesi per il finanziamento illecito della maxitangente Enimont: nel 1992 incassò in nero 300 milioni Ferruzzi-Montedison.

7 Sciascia Salvatore (FI): Condannato definitivamente a 2 anni e 6 mesi per aver corrotto, nella sua qualità di manager Fininvest (capo dei servizi fiscali del gruppo Berlusconi), alcuni ufficiali e sottufficiali della Guardia di finanza affinchè ammorbidissero le verifiche fiscali.

8 Bossi Umberto (Lega): Condannato in via definitiva a 8 mesi di reclusione per 200 milioni di finanziamento illecito dalla maxitangente Enimont; condannato in via definitiva per istigazione a delinquere e per oltraggio alla bandiera.

9 Naro Giuseppe (UDC): Condannato in Cassazione a 6 mesi definitivi di reclusione (erano 3 anni in primo grado) per abuso d’ufficio nel processo per l’acquisto con denaro pubblico di 462 ingrandimenti fotografici, alla modica cifra di 800 milioni di lire.

10 Papania Antonio (PD): Ex Margherita, il 24 gennaio 2002 ha patteggiato davanti al gip di Palermo una pena di 2 mesi e 20 giorni di reclusione per abuso d’ufficio. La vicenda risale al 1998. Papania, all’epoca assessore regionale al Lavoro, venne coinvolto in un’inchiesta condotta dalla Procura di Palermo su una compravendita di posti di lavoro.

Non eletti ma ... per simpatia:

Ferrara Giuliano: Condannato più volte, anche in via definitiva, per aver diffamato magistrati di Palermo e di Milano.
Vanta anche una condanna definitiva in Francia dal Tribunal de Grande Instance di Parigi per contraffazione di opera d’ingegno e violazione del diritto d’autore ai danni di Antonio Tabucchi. Il fatto risale all’ottobre 2003, quando Tabucchi inviò un articolo a «Le Monde», ma se lo vide pubblicato, in anteprima e senz’autorizzazione, sul «Foglio» (un correttore di bozze del quotidiano parigino l’aveva inviato per amicizia a Ferrara, senza prevedere che questi l’avrebbe «rubato» e messo in pagina). Ferrara deve sborsare 34mila euro in tutto: 10mila di multa allo Stato francese, più 3.000 per aver appellato temerariamente la condanna di primo grado; 12mila di danni a Tabucchi; 9.000 per finanziare la pubblicazione della sentenza su «Le Monde», «Le Figaro» e «Libération».

De Michelis Gianni: Ha patteggiato due condanne, rispettivamente 1 anno e 6 mesi per corruzione e 6 mesi per finanziamento illecito, per le tangenti sugli appalti delle autostrade del Veneto e per la sua parte della maxitangente Enimont. Rubava per il partito? No, per sé, come ha voluto mettere nero su bianco il Tribunale di Venezia, per tagliar corto con le solite favole sui «costi della politica» e magari «della democrazia». De Michelis prendeva tangenti «per alimentare il suo principesco stile di vita sia pubblico sia privato».
lunedì 28 aprile 2008, 18:25

Roma

28 aprile 2008
Roma è FASCISTA !
Alemanno al Campidoglio.
Alalà!

domenica 27 aprile 2008, 15:30

I numeri del V2 Day

500 piazze
120.000 persone in piazza nella sola Torino
1.300.000 firme raccolte in un giorno
Naturalmente il silenzio dei media è stato assordante.

, 13:49

Hamid Karzai

Karzai
Il presidente afgano Hamid Karzai è sfuggito ad un attentato compiuto dai Taliban mentre assisteva a una parata militare organizzata per celebrare il sedicesimo anniversario della 'liberazione' di Kabul da parte dei mujahiddin.
Vale la pena ricordare che Karzai è un ex impiegato della compagnia petrolifera degli Stati Uniti Unocal.
La Unocal è una delle due principali compagnie petrolifere che ha fatto un'offerta per costruire un oleodotto dall'Uzbekistan ai porti marittimi nel Pakistan attraverso l'Afghanistan.[csmonitor.com]
Vi invito a rileggere il post "La guerra del petrolio", ma forse sono solo coincidenze coincidenze.
sabato 26 aprile 2008, 22:45

Morire per due petardi

Aggiornamento in fondo al post.

Riccardo Rasman era un ragazzo tranquillo, per festeggiare la sua nuova assunzione fece scoppiare due petardi nello spazio condominiale e una vicina chiamò la polizia.
Riccardo Rasman è morto nel suo letto a 34 anni dopo l'intervento della polizia.
Il PM sta valutando se chiedere l'archiviazione, ma secondo i familiari ci sono troppi dubbi e bisogna fare chiarezza.
Non si può morire per due petardi.

Video-inchiesta


Prima parte:



Seconda parte:




Aggiornamento 30 Gennaio 2009:
Gli agenti della Polizia di Stato sono stati condannati per omicidio colposo continua>>
, 13:29

Lettori biometrici


Ci leggeranno i tratti somatici del viso con una telecamera, un computer raccoglierà i dati e li confronterà con quelli inseriti in un immenso database.
Tutto questo in nome della lotta al terrorismo, il terrorismo che uccide e che forse si nasconde fra noi rendendoci sospettosi.
I nostri volti saranno registrati, ogni volta che prenderemo un aereo, o entreremo in una banca, un computer trasmetterà la nostra posizione ovunque nel mondo.
Questi dati potrebbero finire nelle mani sbagliate, un governo potrebbe usarli per controllare i suoi oppositori o potrebbe venderli al miglior offerente che li userà per gli scopi più disparati.
I nostri volti sono merce, hanno un prezzo, siamo tutti in vendita e non ce ne rendiamo conto.
giovedì 24 aprile 2008, 17:37

Il pericolo dentro casa

Il terrore delle donne dentro casa
Come si può intervenire? Amnesty dice che innanzitutto bisogna parlarne. L’Istat ha calcolato, attraverso indagini telefoniche anonime, che circa un terzo delle donne italiane nel corso di una vita ha subito violenza fisica o sessuale. Solo il 6% degli stupri è a opera di estranei, per il 70% sono coniugi o ex. Più di due milioni sono quelle sottoposte a "stalking", cioè "comportamenti persecutori" da parte di un partner da cui si sono separate. Fallita la discussione in Parlamento di disegni di legge avviati dal vecchio governo, nel nostro Paese resta la Legge 154 del 2001, che prevede l’allontanamento del partner violento. [Unità]


Dai tg sembra che i più grandi stupratori siano gli stranieri, fa più notizia, fa più audience, ma il vero nemico delle donne sta in casa.

Anche per questo V2 Day.
, 13:09

V2 Day

Europa 7

"il 1° aprile (e quando, se no?) il Consiglio dei ministri ha varato un decreto per l'immediata esecuzione di tutte le sentenze della Corte europea di giustizia di Lussemburgo. Tutte tranne una: quella del 31 gennaio 2008, che dichiara illegittime le nostre leggi sulla tv perché consentono a Rete4 di trasmettere sulle frequenze analogiche che spettano a Europa7 in virtù della celebre gara per le concessioni nazionali del 1999, vinta da Europa7 e persa da Rete4. Perché mai quella sentenza no e tutte le altre sì? «Perché ­ spiega il ministro Emma Bonino - non aveva carattere di urgenza. Se si trova una soluzione, può essere presa in considerazione più avanti o in un secondo decreto»"


Libertà di stampa

stampa

Giornalisti che non fanno il loro lavoro




V2 Day

www2.beppegrillo.it/v2day/
mercoledì 23 aprile 2008, 22:55

Emma Marcegaglia

Emma Marcegaglia, la nuova presidentessa di Confindustria, ha confermato la linea degli industriali che da sempre pensano solo al profitto.
L'imprenditrice ha illustrato tutte le novità da lei volute condite con qualche affermazione poco edificante:
«L'uscita della sinistra radicale dal Parlamento è positiva. Con essa è fuori l'interdizione eretta a sistema, che ha contribuito all'arretramento del nostro Paese rispetto ai nostri concorrenti, anche europei»
Come si può essere contenti della mancata presenza in parlamento di una forza politica che da sempre ha rappresentato una cospicua parte del nostro paese?
Forse la risposta sta nelle affermazioni successive:
«riforma degli assetti contrattuali» e per le norme introdotte dal governo uscente sulla sicurezza sul lavoro «Chiederò al prossimo governo la modifica delle norme restrittive appena introdotte» [corriere]
Lavoratori, per la Marcegaglia voi potete anche crepare e guadagnare una miseria, l'importante è che il fatturato aumenti.
martedì 22 aprile 2008, 23:27

Contaminazione da plutonio

La contaminazione da plutonio si è diffusa nelle falde acquifere ben oltre quanto ci si attendeva, aumentando il rischio di patologie per l’uomo e gli animali.
Il plutonio è il prodotto fissile fondamentale per la maggior parte delle armi nucleari e viene normalmente prodotto nei reattori delle centrali termonucleari.
Fin quando si trova in forma ionica è facilmente separabile dall’acqua di falda, altrettanto non si può dire se si trova in forma di cluster.
I nanocluster sono composti da 38 atomi di plutonio e nessuno è stato in grado finora di studiarne la chimica o di realizzarne un modello. [lescienze.espresso.repubblica.it]
I nostri politici promotori delle centrali nucleari dovrebbero desistere davanti a una notizia del genere ma probabilmente non sono in grado neanche di distinguere una torre di refrigerazione da una ciminiera .


torri di refrigerazione
Torri di refrigerazione da cui esce solo vapore acqueo.
, 10:29

Earth day




ww2.earthday.net
lunedì 21 aprile 2008, 18:44

Totti Re de Roma

In attesa del nuovo governo berlusconico , forse con la presenza del pig sitter, si può spendere qualche parola sul rapporto intellettuale tra i due candidati sindaco - Rutelli e Alemanno - e il nuovo Re di Roma: Totti.
Presumibilmente per seguire le orme di Silvio in campagna elettorale, dire o fare minchiate purché se ne parli, i due candidati al Campidoglio si sono recati, in momenti diversi, alla corte del reggente per conoscere l'entità del suo infortunio.
Pare che l'argomento della serata si sia sviluppato sulla necessità di far iniziare le prime istanze umanistiche, preludio del Rinascimento, con un autore trecentesco: Francesco Petrarca.
Totti ha saggiamente deciso di riflettere sulla questione solo dopo aver finito l'ultima delle sue fatiche letterarie: colorare il libricino dei Puffi.
domenica 20 aprile 2008, 19:17

Il grande business

Benedetto XVI
Quanto tempo ci vorrà per capire che le religioni sono solo un grande business?
Basta andare sul sito www.catholictothemax.com e ordinare tanti gadget con l'immagine del Pontefice, ciondolo a pochi dollari ... approfittatene!
Che tristezza.
sabato 19 aprile 2008, 19:08

Odio razziale

Studentessa ferita e violentata a Roma
L'aggressore, un romeno di 37 anni, è stato arrestato
La dinamica dell'episodio ricalca tragicamente la vicenda dell'ottobre del 2007, quando, nei pressi della stazione di Tor di Quinto a Roma, perse la vita Giovanna Reggiani.[corriere]


I media italiani continuano a fomentare l'odio razziale, oggi sia repubblica che corriere accostano l'omicidio di Giovanna Reggiani all'aggressione subita da una studentessa a Roma.
Improbabile che domani facciano altrettanto con un omicidio compiuto da un italiano.
Gli uomini italiani violentano ogni giorno le donne extracomunitarie quando vanno a puttane ma nessuno ci fa caso, o abusare con il ricatto della fame non è altrettanto spregevole?
Ridicolo rimanere sorpresi nel constatare la valanga di voti presi dalla Lega.
venerdì 18 aprile 2008, 20:04

Osama e la Lega


WASHINGTON - L'area in cui si nasconde Osama Bin Laden è stata individuata dai servizi di intelligence occidentali. Lo hanno riferito fonti vicine all'amministrazione, interpellate da Repubblica. Il "primo bersaglio" dell'offensiva annunciata da George W. Bush è nella regione dell'Oruzgan, un'area montuosa di gole e forre, valichi e passi a sud-ovest della capitale Kabul in direzione di Kandahar. I servizi di intelligence occidentali hanno ristretto il luogo dove si nasconde il leader di Al Qaeda a "un quadrilatero di poche miglie quadrate".
7 ottobre 2001 [Repubblica]


Se non fossero morte migliaia di persone ci si potrebbe fare una barzelletta.
I paesi più potenti al mondo con i servizi segreti ed eserciti migliori di tutti i tempi non riescono a scovare un uomo e i suoi quattro compari.
La cosa più sorprendente è che costui, pur essendo stato additato come responsabile di tutte le disgrazie del mondo, non sia indagato dall'FBI per l'attentato alle torri gemelle.
Povero Osama, è anche passato di moda e non lo considera più nessuno, ora da noi si pensa solo agli extracomunitari che ci vogliono invadere.
La Lega, che ha fatto la campagna elettorale su di loro, ha avuto un consenso inaspettato, dicono che loro ci rubano il lavoro e che comunque i salari sono bassi perché loro sono sottopagati.
Siamo un paese strano ( forse anche altro), accettiamo che il nostro esercito spenda una montagna di denaro per cercare un uomo che forse è morto da anni e ci lamentiamo degli extracomunitari che abbassano i nostri guadagni.
Osama sarà fuori moda ma il “divide et impera” è sempre in auge.
giovedì 17 aprile 2008, 17:07

Sinistra a pezzi

MarxProbabilmente sta succedendo in parecchie mailing list, si discute animatamente sulle modalità di voto (o non voto), c'è chi ha votato sinistra arcobaleno, chi pd e chi non è andato a votare.
Rimane il fatto che la sinistra non è più rappresentata in parlamento, la questione non è da sottovalutare ma non tutto il male viene per nuocere.
Ora qualcuno dovrà pagare per la disfatta subita, dovranno farsi un esame di coscienza, i vari dirigenti delle sinistre dovranno mettersi da parte per non aver rispettato il volere dei loro elettori.
Che qualcuno si faccia avanti, non si cercano personaggi da salotti buoni o sindacalisti burattini del teatrino televisivo, servono persone con le palle quadre che pensa al bene della sua gente.
Cari candidati, potrete mettere tutti i simboli che vi pare: falci, martelli, arcobaleni, soli e paperette, ma se non penserete al povero operaio o al piccolo commerciante – per dirne due - farete la stessa fine del 13 aprile.
mercoledì 16 aprile 2008, 12:59

Italiani da soma

soldi

Si possono fare tutte le analisi che si vogliono ma il dato più rilevante è che non ha vinto né Berlusconi né Veltroni, il solo partito che può vantare la leadership è quello del denaro.
Gli italiani hanno consegnato il paese al potere economico sia nazionale che globale, ora inizieranno le trattative per spartirsi la torta tra banche e industriali.
Chi ci rimetterà sarà, come sempre, il povero lavoratore che sgobba per arricchire sempre di più le grandi multinazionali.
Siamo arrivati a questo punto grazie al trucco più vecchio del mondo, ci hanno fatto litigare fra di noi (comunitari contro extracomunitari, comunisti contro cattolici), ci hanno distratto in tutte le maniere(grande fratello, calcio), ci hanno convinto che votare i partiti piccoli è controproducente e hanno ottenuto quello che volevano.
Non ci sarà nessun inciucio perché non ce ne sarà bisogno, faranno finta di litigare ma alla fine chi perderà saremo sempre noi: gli italiani, gli italiani da soma.
venerdì 11 aprile 2008, 10:49

Votare

È arrivato il momento delle decisioni critiche



ed ecco i numeri che probabilmente non mi faranno votare:

101 candidati con la fedina penale sporca
500 milioni di euro rimborsati ai partiti che ne hanno speso 117
23 miliardi di euro per spese militari nel 2007
14 anni di emergenza rifiuti in Campania
200 miliardi di euro di evasione fiscale
1260 i morti sul lavoro nel 2007
6 anni e mezzo in Afghanistan ad appoggiare gli USA
24000 ettari destinati ai poligoni militari in Sardegna
3 reti televisive di Berlusconi di cui una illegale
28 morti nell'attentato di Nassiriya
1197469 morti in Iraq dall'invasione USA ad oggi
25 erano i condannati in via definitiva seduti in parlamento nel 2006
800 euro al mese è lo stipendio di un ragazzo che fa ricerca universitaria
300 mila euro è il prezzo di un appartamento da 100 metri quadri
9,9 milioni di euro è la buonuscita data a Riccardo Ruggiero da Telecom
2 milioni di lavoratori precari nel 2006
1600 miliardi di euro di debito pubblico
2 anni non sono bastati al governo di centro sinistra per cambiare le leggi vergogna del governo precedente.
giovedì 10 aprile 2008, 22:06

messaggi vari

messaggi



Qui potete mandarmi i vostri saluti o scrivere tutto quello che vi pare.
, 16:54

Vorrei essere un cane

uomo - s.m.- essere vivente altamente evoluto dotato della capacità di sviluppare il pensiero logico e il linguaggio articolato, la scelta morale e la distinzione tra il bene e il male.
Questa è la classica definizione da vocabolario, un po di parte visto che non l'ha scritta un cane.
Cosa scriverebbe un cane di noi?
Niente, il cane non sa scrivere dunque il problema non si pone, lui pensa solo a mangiare, dormire e procreare.
L'uomo no, si ritiene un essere superiore dunque ha bisogno di gratificare la sua “intelligenza” appropriandosi di beni, beni di ogni tipo da mostrare ai suoi simili per farli sentire inferiori.
Non importa se l'acquisizione di questi beni porti alla distruzione del suo ambiente, l'importante per lui è apparire superiore rispetto agli altri.
L'uomo è più intelligente del cane, però il cane non fa di tutto per ammazzare se stesso e gli altri esseri viventi ... forse è meglio essere intelligenti quanto un cane.
Nel video qua sotto c'è una piccola parte di quello che sparirà, guardatelo tutto, è bellissimo.

mercoledì 9 aprile 2008, 16:42

Grillo in Time

Beppe Grillo
Grillo ha scalato la classifica del TIME dei primi 25 blog: il "Time.com's First Annual Blog Index".
Ha chiesto esplicitamente ai suoi lettori di votarlo, in pochi minuti si è piazzato al primo posto.
Grillo sta mostrando i muscoli ai politici italiani, alla stampa italiana e al mondo.
Grillo sta mostrando i muscoli ... e fa bene.
martedì 8 aprile 2008, 19:35

Marcello Dell'Utri

«I libri di storia, ancora oggi condizionati dalla retorica della resistenza, saranno revisionati»
Lo ha dichiarato il senatore di Forza Italia Marcello Dell'Utri che ha continuato con:
«Posso dire di conoscere quasi tutti i pentiti di mafia, ma oggi faccio fatica a individuarne uno sano, anche se ce ne saranno»
Vittorio Mangano «è un eroe, a modo suo»
«Moggi è una persona simpaticissima e sono convinto che le presunte manovre che gli vengono attribuite non siano vere».
Facendo un breve riassunto:
chi ci ha liberato dal Fascismo ha distorto l'obbiettività di chi ha scritto i libri di storia, i collaboratori di giustizia - che hanno contribuito a combattere la mafia - sono malati, Moggi è una brava persona, il mafioso Mangano è un eroe.
Dopo tutte queste perle di saggezza vale la pena riportare le vicende giudiziarie del senatore Marcello Dell'Utri:
condannato in Cassazione per false fatture e frode fiscale a due anni e tre mesi di reclusione, condannato in primo grado a Milano a due anni di reclusione per tentata estorsione, condannato dal tribunale di Palermo a nove anni di reclusione con l'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa.[Wikipedia]
Ora le sue parole dovrebbero assumere il peso che meritano, il Corriere si è limitato a riportarle senza un minimo di critica.
, 14:42

Berlusconi e le tasse

Quando il Cavaliere inizia a sparlare di tasse vine il voltastomaco a molti, tra questi vi è un gruppo di studenti di economia che ha fatto notare come il governo di centro destra sia stato un disastro per l'economia italiana.
Ecco il risultato della loro ricerca:


domenica 6 aprile 2008, 20:18

L'uomo nero

BerlusconiTra i sostenitori del PD vi è una corrente di pensiero che, dopo una critica al centro sinistra, usa la frase ad effetto:
«se torna LUI sarà peggio».
Nonostante Uòlter eviti di nominarlo, i suoi adepti non perdono occasione per pronunciare la mitica frase:
«se torna LUI sarà peggio».
Ormai è diventata una sorta di minaccia, come quando ai bambini si diceva “se non fai da bravo arriva l'uomo nero e ti porta via”.
È inutile ricordare loro che: il governo Prodi non ha promulgato leggi che salvaguardano la democrazia di questo paese ( vedi leggi sul conflitto di interessi e sulle telecomunicazioni), non ha corretto la legge 30 per ridurre il precariato, ha rifinanziato la guerra in Afghanistan, la risposta sarà sempre: «se torna LUI sarà peggio»!
Tutte le persone ragionevoli sanno che se Silvio ritorna alla guida di questo paese sarà peggio, nelle stesse pagine di questo blog è ricordato più volte, ma la causa principale del suo ritorno non è chi ricorda che il governo di centro sinistra non ha fatto una benemerita “cippa”, ma il fatto che il governo di centro sinistra non ha fatto una benemerita “cippa”.
sabato 5 aprile 2008, 17:53

Europa7

Sulle pagine de L'Unità di sabato Marco Travaglio scrive:

"il 1° aprile (e quando, se no?) il Consiglio dei ministri ha varato un decreto per l'immediata esecuzione di tutte le sentenze della Corte europea di giustizia di Lussemburgo. Tutte tranne una: quella del 31 gennaio 2008, che dichiara illegittime le nostre leggi sulla tv perché consentono a Rete4 di trasmettere sulle frequenze analogiche che spettano a Europa7 in virtù della celebre gara per le concessioni nazionali del 1999, vinta da Europa7 e persa da Rete4. Perché mai quella sentenza no e tutte le altre sì? «Perché ­ spiega il ministro Emma Bonino - non aveva carattere di urgenza. Se si trova una soluzione, può essere presa in considerazione più avanti o in un secondo decreto»"

Questi stanno tirando troppo la corda, quando si romperà sarà troppo tardi.
venerdì 4 aprile 2008, 15:47

La Sardegna è brutta

In risposta al sentire comune che narra di una bella Sardegna con un bellissimo mare bla bla .


La Sardegna è brutta nelle sue strade dissestate, nelle ferrovie inesistenti, nella poco efficiente continuità territoriale.
È brutta nell'industrializzazione degli anni 70 che ha inquinato a piacimento per poi dare il benservito a migliaia di lavoratori (nella chimica erano impiegati 10000 operai e oggi sono 3000).
È brutta nella finta “balentia” che uccide e fa attentati generando paure e omertà.
La Sardegna è sempre più brutta nelle troppe comunità montane e province, negli inutili consorzi industriali, nei 103 milioni di euro per il mantenimento del consiglio regionale con i suoi 85 consiglieri.
È brutta quando si contano i suoi 500.000 emigrati che hanno abbandonato l'isola in cerca di lavoro o quando si vedono i suoi laureati schiavizzati nei call center con il loro contratti flessibili.
La Sardegna è bruttissima nei suoi 24000 ettari destinati ai poligoni militari - il 60% dei 40.000 ettari italiani – che gettano un'ombra inquietante sui morti per leucemia di Quirra (14 decessi su 150 abitanti)
La Sardegna è brutta e solo un Sardo può capire quanto sia doloroso scriverlo.
giovedì 3 aprile 2008, 18:07

Software Libero Elezioni politiche 2008

Oggi sono in vena di petizioni ;)

Software Libero
Elezioni politiche 2008


Contrariamente alle grande lobby del software proprietario, noi siamo un'associazione di volontariato senza fini di lucro. Questa iniziativa democratica, trasparente e partecipativa avrà successo solo se viene ampiamente diffusa tra i cittadini. È indispensabile che tutti,nel loro piccolo, facciano la propria parte

vota per il software libero! (banner)
, 14:38

Amarok Theme 2000

Piccola e frivola soddisfazione personale:
il mio tema per Amarok ha raggiunto i 2000 downloads

, 12:27

V2day

Ieri ho visto il tg2

Vday
mercoledì 2 aprile 2008, 15:39

Berlusconi naturale

berlusconi
“C'è una norma di diritto naturale: se lo Stato ti chiede un terzo di quanto guadagni, allora la tassazione ti appare una cosa giusta, ma se ti chiede il 50-60% di ciò che guadagni, come accade per molte imprese, ti sembra una cosa indebita e ti senti anche un po' giustificato a mettere in atto procedure di elusione e a volte anche di evasione”. Così Silvio Berlusconi, ospite di un incontro organizzato dall'Ance.[Repubblica]

Dato che in questo paese il diritto è diviso in tre branche fondamentali - pubblico, privato e internazionale – e dato che in queste tre branche non vi è il diritto naturale, bisognerebbe ricordare al “naturalista” Berlusconi che chi non rispetta le leggi approvate dal parlamento va in galera.
Se il povero lavoratore pensa che 1000 euro al mese siano pochi per tirare avanti, non può andare a rubare quello che gli serve dal suo datore di lavoro, altrimenti va in galera, il giovine squattrinato che non ha i soldi per comprarsi i cd, non può scaricarseli da internet perché va in galera.
Dalle dichiarazioni dei redditi dei parlamentari del 2006, consultabili a Montecitorio e a Palazzo Madama, si evince che il leader del Pdl ha dichiarato un reddito imponibile di 139.245.570 euro.
Altro che diritto naturale, con il suo reddito ci campano 10000 persone.
martedì 1 aprile 2008, 16:58

sms erotici

Il ministro degli Esteri ha lasciato l'incarico dopo che si è diffusa la notizia di una sua "bravata": ha mandato circa duecento sms erotici dal cellulare di servizio a una spogliarellista di 29 anni che vive negli Stati Uniti.
Un nuovo ministro degli Esteri sarà reso noto dopo la riunione del partito. Dopo aver inizialmente smentito le notizie pubblicate da un quotidiano, il ministro ha fatto alcune ammissioni il 10 marzo, a margine di un consiglio europeo a Bruxelles.[corriere]
Per riprodurre, distribuire, comunicare al pubblico, esporre in pubblico, rappresentare, eseguire, recitare e modificare quest'opera, basta citarne la fonte (su internet un link). Grazie.