mercoledì 12 marzo 2008

Guerra vs morale


L'ammiraglio William Fallon, comandante del CENTCOM (US Central Command), ossia il responsabile del teatro bellico del Medio Oriente e Asia Centrale, si è dimesso dopo aver espresso le sue perplessità su un nuovo teatro di guerra in Iran, tali perplessità sono in netto contrasto con l'amministrazione Bush.
Sembra ormai palese che gli USA abbiano intenzione di attaccare l'Iran e che i piani per questo attacco potrebbero essere già pronti, però la Casa Bianca non vuole aprire un dibattito in merito proprio in questo momento così delicato per il paese.
I media statunitensi si sono subito allineati con Washington ed hanno spostato il loro interesse sul governatore dello stato di New York Eliot Spitzer, al centro di uno scandalo per aver pagato una prostituta di alto bordo, che non ha ancora deciso se dimettersi o continuare in barba alla morale yankee.
Anche gli Stati Uniti adottano la tecnica della notizia sempliciotta per coprire i fatti importanti che influiscono sul futuro del paese.

Nessun commento:

Posta un commento

Se non volete lasciare i vostri dati personali basta selezionare "Commenta come: Nome/URL" e scrivere un nome qualsiasi.