mercoledì 26 marzo 2008

Pasqua portatrice di pace

Labarum
Un frate di Trento tenta di distendere i rapporti tra cattolici e mussulmani della sua città raccogliendo dei soldi, offerti dai fedeli della sua parrocchia, per donarli ad un imam che li userà per costruire una piccola moschea.
Si direbbe un grande gesto, segue alla lettera le parole del vangelo: "Amerai il prossimo tuo come te stesso" (Mc 12,29-31), ma il vescovo non era d'accordo ed ha bloccato l'iniziativa.
"Ogni gruppo religioso provveda a se stesso, padre Butterini fermi subito la donazione di quei fondi" ha sentenziato il Monsignore.
Quando si tratta di soldi non c'è vangelo che tenga, altrimenti come farebbe Benedetto a fare i suoi viaggetti poco low e molto cost?

3 commenti:

  1. cobra constrictor26 marzo 2008 19:46

    ricordati che nel vangelo sta anche scritto: "siate semplici come colombe e scaltri come serpenti"...

    RispondiElimina
  2. Nelle sacre scritture sta scritto anche questo:

    Il cammino dell'uomo timorato è minacciato da ogni parte dalle iniquità degli esseri egoisti, e dalla tirannia degli uomini malvagi. Benedetto sia colui che nel nel nome della carità, e della buona volontà, conduce i deboli attraverso la valle delle tenebre, perchè egli è in verità il pastore di suo fratello e il ricercatore dei figli smarriti. E la mia giustizia calerà sopra di loro con grandissima vendetta e furiosissimo sdegno, su coloro che si proveranno ad ammorbare ed infine a distruggere i miei fratelli. E tu saprai che il mio nome è quello del Signore, quando farò calare la mia vendetta sopra di te.

    RispondiElimina
  3. Se torna il tipo del vaticano avrà qualcosa da leggere :)

    RispondiElimina

Se non volete lasciare i vostri dati personali basta selezionare "Commenta come: Nome/URL" e scrivere un nome qualsiasi.