giovedì 24 aprile 2008

Il pericolo dentro casa

Il terrore delle donne dentro casa
Come si può intervenire? Amnesty dice che innanzitutto bisogna parlarne. L’Istat ha calcolato, attraverso indagini telefoniche anonime, che circa un terzo delle donne italiane nel corso di una vita ha subito violenza fisica o sessuale. Solo il 6% degli stupri è a opera di estranei, per il 70% sono coniugi o ex. Più di due milioni sono quelle sottoposte a "stalking", cioè "comportamenti persecutori" da parte di un partner da cui si sono separate. Fallita la discussione in Parlamento di disegni di legge avviati dal vecchio governo, nel nostro Paese resta la Legge 154 del 2001, che prevede l’allontanamento del partner violento. [Unità]


Dai tg sembra che i più grandi stupratori siano gli stranieri, fa più notizia, fa più audience, ma il vero nemico delle donne sta in casa.

Anche per questo V2 Day.

2 commenti:

  1. Con la paura si fa la notizia, molta paura molto consenso. I cittadini chiedono leggi restrittive sulle libertà personali, il parlamento lesto obbedisce. I cittadini si sono inculati da soli. E ci meritiamo anche questo.

    RispondiElimina
  2. io propongo telecamenre di sorveglianza in tutte le strade.
    Così risolviamo il problema.

    RispondiElimina

Se non volete lasciare i vostri dati personali basta selezionare "Commenta come: Nome/URL" e scrivere un nome qualsiasi.