mercoledì 28 maggio 2008

Fascismo in Italia

fasciRaid squadristico al Pigneto, assassinio di Verona, il rogo di Ponticelli, due ragazzi ammazzati in motorino a via Nomentana, la morte di Hasan Nejl, persona abbandonata e ignorata nel centro di accoglienza, aggressione a Christian Floris di Radio DeeGay, aggressione ad un gruppo di studenti a Roma.
Quante persone devono morire per far capire alla società civile che bisogna rispondere con fermezza a questi attacchi?
Bisogna assolutamente iniziare a manifestare pacificamente il dissenso e pretendere dalla nostra classe politica una condanna chiara e ineludibile, basta tergiversare sulla palese responsabilità della destra italiana.
Questo è il risultato di anni passati a sottovalutare il fenomeno Fascismo in Italia, chiunque ha visto maglie con svastiche o sfondi per cellulare con croci celtiche ma nessuno ha fatto niente, qualcuno brontolava un po e diceva: “so' ragazzi”.
Forse so' solo ragazzi, so' ragazzi che uccidono la democrazia.

6 commenti:

  1. Ti sbagli, non lo hanno minimamente sottovalutato. Lo hanno fomentato.

    RispondiElimina
  2. colpa delle pratiche e atti di revisionismo, con la complicità dei politici consenzienti della sinistra. guarda che accade a Roma con Almirante

    RispondiElimina
  3. Almirante chi? Il padre politico del nostro presidente della camera (da pranzo)?

    RispondiElimina
  4. @Saamaya Più che consenzienti direi menefreghisti come gli antenati del sindaco di Roma che gridavano "me ne frego!"
    @Bastiano Che è pure terza carica dello Stato, auguri!

    RispondiElimina
  5. L'elenco di aggressioni che hai citato secondo me sono tutte ad opera di Rom, quindi il problema non esiste, è di loro che ci dobbiamo liberare.

    RispondiElimina
  6. Oggi al Tg1 hanno dato la notizia dell'aggressione xenofoba di Roma dando la parola nientepopodimenochè....ALL'AGGRESSORE!!! Che ha il Che tatuato sul braccio, quindi l'aggressione non si può considerare fascista. Ha detto di essersi recato in un negozio di un bengalese per farsi restituire un portafogli rubato da un marocchino che si nascondeva nel negozio. Arrivato li da solo, si è trovato alle spalle 15-20 persone col passamontagna e le spranghe che però lui non conosceva. Segue dichiarazione di Gasparri:"La sinistra chieda scusa".
    Attendo le scuse.

    RispondiElimina

Se non volete lasciare i vostri dati personali basta selezionare "Commenta come: Nome/URL" e scrivere un nome qualsiasi.