lunedì 5 maggio 2008

Gianni Alemanno a former fascist

Westminster palace

Gli attori americani, che l'anno scorso sono accorsi numerosi al festival del cinema di Roma, non saranno più invitati per ordini di Alemanno.
La notizia è riportata dal Times che apre il suo articolo con :

“The new mayor of Rome, Gianni Alemanno, a former fascist,”
“Il nuovo sindaco di Roma, Gianni Alemanno, un ex fascista,”


Già da questa frase si nota la diversità di “stile” rispetto ai giornali nostrani, è quasi impensabile che questi ultimi diano dell'ex fascista a un ex fascista, comunque l'articolo continua rincarando la dose:

“Outside city hall, his followers greeted him with fascist salutes and shouts of “Duce! Duce!””
“Fuori dal municipio, i suoi seguaci lo accolgono con i saluti fascisti e le grida "Duce! Duce!"”


“Alemanno, a former minister of agriculture, has a colourful past. He was arrested in 1981 with four other neo-fascists for allegedly beating up a student with baseball bats,”

“Alemanno, un ex ministro dell'agricoltura, ha un passato “vivace”. È stato arrestato nel 1981 con altri quattro neo-fascisti per un presunto pestaggio di uno studente con una mazza da baseball”


Il tono di tutto l'artico è nello stile “noi siamo democratici voi siete la repubblica delle banane”, la storia si ripete, stanno aspettando che l'ex piduista ricominci a fare le corna per poter ridere di noi italiani pizza e mandolino ... ma anche manganello.

11 commenti:

  1. Quindi Prodi sbaglia quando dice di aver salvato l'Italia da zimbello d'Europa?

    RispondiElimina
  2. Si perché non l'ha salvata.
    Prodi non ha fatto niente per evitare che il piduista tornasse al potere, potava farlo ma non l'ha fatto.

    RispondiElimina
  3. Complimenti per la traduzione ed il blog in generale.
    Ti aspetto su
    http://nonleggerlo.blogspot.com/

    RispondiElimina
  4. Secondo me come lo intendiamo noi non lo poteva fare, non aveva i numeri. Ma questa è la solita vecchia diatriba...per ora ciucciamoci l'accordo con la Gazprom e il fatto che siamo la testa di ponte per l'ingresso della Russia in Europa. Paradossalmente il nano è più comunista di tutti i suoi predecessori messi assieme.

    RispondiElimina
  5. @ wil
    non mancherò.
    @ Bastiano
    Diciamo che è comunista quanto Putin.
    PS: ma uno si può chiamare Vladimir Vladimirovič ?

    RispondiElimina
  6. Se il babbo si chiamava Vladimir si.Ammenochè...essendo anche lui un unto del Signore, non si sia autogenerato e sia figlio di se stesso. In Italia sarebbe Silvio Piersilviovič, in quanto Pier è il patronimico.

    RispondiElimina
  7. Non so cosa sia peggio, davvero...

    RispondiElimina
  8. @ Bastiano
    "patronimico" sarai tu :)
    @ Vita
    tra Silvio e Vladimir o tra Piersilviovič e Vladimirovič ?

    RispondiElimina
  9. Tra l'ex(?) fascista e la lettura da parte degli americani...a dirla tutta.
    Ma anche tra Piersilviovic e Vladimirovic non saprei scegliere...

    RispondiElimina
  10. Alemanno fa bene a non invitare attori stranieri a Roma. C'è già il festival di Venezia, perchè pagarli a peso d' oro? Suite, pranzi, ecc...siamo o no, in tema di risparmio noi poveri Italiani?
    Pensateci prima di scrivere e commentare.

    RispondiElimina
  11. allora togliamo anche il festival di Venezia!

    RispondiElimina

Se non volete lasciare i vostri dati personali basta selezionare "Commenta come: Nome/URL" e scrivere un nome qualsiasi.