martedì 27 maggio 2008

In Iraq 1500 dollari per un rene

Baghdad“Ebbi 1500 dollari per il mio rene, 2 mesi dopo mia moglie ottenne un pagamento migliore, 3000 dollari, perché l'uomo che lo comprò stava quasi morendo”.
“Una volta sono stato costretto a rifiutarmi di operare un bambino dopo aver scoperto che il donatore, un bimbo di 12 anni, era stato obbligato dal padre che aveva venduto il rene di suo figlio per 4000 dollari ”
Storie di iracheni che vendono i loro organi per fame, non possono fare altro, in uno dei paesi più ricchi di petrolio manca il cibo per i poveri.
L’Iraq, che è membro dell' Opec e possiede le terze riserve di petrolio più grandi al mondo, ha guadagnato 38 miliardi di dollari in esportazioni di petrolio lo scorso anno.
Per il 2008 il paese ha già rastrellato 20 miliardi di dollari da spedizioni petrolifere sino ad aprile, secondo il Dipartimento dell'energia Usa.
Gli Stati Uniti si sono dimenticati di esportare il cibo democratico.

fonte:www.comedonchisciotte.org

Nessun commento:

Posta un commento

Se non volete lasciare i vostri dati personali basta selezionare "Commenta come: Nome/URL" e scrivere un nome qualsiasi.