lunedì 19 maggio 2008

Martin Schulz

Martin Schulz , il capogruppo del Pse a Strasburgo, è riuscito ad ottenere un dibattito straordinario sulla situazione dei Rom in Italia e nell'Ue.
Il signor Schulz è quel parlamentare europeo a cui Berlusconi ha dato del kapò con la frase: "Signor Schulz, so che in Italia c'è un produttore che sta montando un film sui campi di concentramento nazisti: la suggerirò per il ruolo di kapò. Lei è perfetto!".
La televisione italiana aveva fatto vedere solo una parte di quello scontro, il resto era meglio non guardarlo, c'era tutto il parlamento indignato per le parole del nostro Presidente del Consiglio.
Questa è la parte che non ci hanno fatto vedere:

10 commenti:

  1. Si però i zingheri puzzano. E rubano. E stuprano. E uccidono. Esattamente come fanno...gli uomini. E poi se a Napoli bruciano i loro luridi campi hanno anche ragione; guarda come gli hanno ridotto la città. Io propongo di applicare sui loro vestiti un triangolo nero, così si distinguono da lontano. Non siamo razzisti, semplicemente vogliamo tenere fuori chi viene qui per delinquere. Se poi insistono a voler stare qui, al limite li facciamo candidare in parlamento.

    RispondiElimina
  2. Dicono che in parlamento non vogliono andarci, troppa delinquenza.

    RispondiElimina
  3. Si, molto carino!
    Però quando x completezza di informazione si fanno vedere gli spezzoni successivi alla frase di Berlusconi, altrettanto bisognerebbe fare mostrando quello che prima disse Schulz x interpretare la successiva reazione.
    Così si da invece un'informazione faziosa e incompleta.

    p.s. strano che Schulz si faccia sentire solo quando al governo c'è Berlusconi eh?! ;-)))))

    RispondiElimina
  4. Il resto l'hanno fatto vedere in tv ma comunque basta aspettare che il video finisca e appare il menù dove si può vedere anche la prima parte.
    Schulz fa quello che dovrebbe fare l'opposizione italiana che invece latita.

    RispondiElimina
  5. Già, strano. I rom delinquevano, vivevano nel degrado e fra i topi anche prima sotto il governo Prodi , ma questa faccia da nazi di Schulz, ora come al solito ubbidisce al riflesso di Pavlov e chiede di discutere i nostri provvedimenti.
    Alessandra

    RispondiElimina
  6. Riflesso condizionato o no Schulz ha il diritto di discutere i nostri provvedimenti visto che l'Italia sta nell'UE.
    Probabilmente non l'ha fatto prima perché non c'era un'attenzione mediatica così forte e perché non c'era Silvio e la Lega al governo.

    RispondiElimina
  7. Ha ragione Alessandra, se continuiamo a sottovalutare il problema finisce che questi zingheri ci rubbano il lavoro.

    RispondiElimina
  8. Non cominciamo con le manie di persecuzione, Schulz non perseguita il "povero Silvio", semplicemente chiede spiegazioni sulle affermazioni fatte dai nostri ministri quali: "rimandare a casa tutti i rom". E' vietato dalla costituzione europea prendere iniziative nei confronti di un intero popolo, quindi è giusto che qualcuno lo faccia notare!

    RispondiElimina
  9. Beh, ora abbiamo altri 5 anni per assistere a nuove, esaltanti figure da peracottari...
    Povero Ilvio....

    RispondiElimina

Se non volete lasciare i vostri dati personali basta selezionare "Commenta come: Nome/URL" e scrivere un nome qualsiasi.