domenica 8 giugno 2008

Matrimonio negato

Si sono levate un mare di proteste dopo la notizia del matrimonio religioso negato ad una coppia in quanto lui è paraplegico e dunque, forse, incapace di avere dei rapporti sessuali.
Si è urlato allo scandalo, alla mancanza di carità cristiana e al razzismo, senza tener conto del Diritto Canonico che sancisce un legame inscindibile tra procreazione e matrimonio.
Fondamentalmente la Chiesa è razzista, altrimenti non si spiegherebbe la loro avversità verso i gay, è sicuramente maschilista e antidemocratica come molte religioni di questo mondo.
Perché scandalizzarsi dunque? Non si può pretendere più "umanità" da un'organizzazione che ritiene sacri testi che recitano:
Voglio però che sappiate che di ogni uomo il capo è Cristo, e capo della donna è l'uomo, e capo di Cristo è Dio. Ogni uomo che prega o profetizza con il capo coperto, manca di riguardo al proprio capo. Ma ogni donna che prega o profetizza senza velo sul capo, manca di riguardo al proprio capo , poiché è lo stesso che se fosse rasata. Se dunque una donna non vuol mettersi il velo, si tagli anche i capelli! Ma se è vergogna per una donna tagliarsi i capelli o radersi, allora si copra. L'uomo non deve coprirsi il capo, poiché egli è immagine e gloria di Dio; la donna invece è gloria dell'uomo . E infatti non l'uomo deriva dalla donna, ma la donna dall'uomo; né l'uomo fu creato per la donna, ma la donna per l'uomo. Per questo la donna deve portare sul capo un segno della sua dipendenza a motivo degli angeli.
Bibbia - Prima lettera ai Corinzi

15 commenti:

  1. erripotter e la seconda lettera ai babbani8 giugno 2008 12:09

    Al li là del fatto che San Paolo poteva pure rimanerci lui paraplegico quando venne disarcionato sulla via di Damasco (probabilmente stava guardando qualche manifestone con tettone in vista tipo nostre strade cittadine: ecco eziologia di avversione femminile dei nostri clerici!...), è evidentemente illogica -mi pare- l'articolazione del pensiero del Nostro: cazzo, si capisce dove arriva, ma non quaglia nel procedimento (empre che quel malandrino di Dangp non abbia volutamente alterato il sacro testo...).
    La soluzione è presto detta: basta sbattersene fragorosamente le palle!
    Io son pure disposto aa credere che ci possa essere qualche ente (divinità...puffo...service-pack di windows...) che ci possa aver creato e guidare (?), ma perchè dovrei credere a uno che mi dice: "Guarda che quel qualcuno mi ha parlato e mi ha detto che ne capisco più di te e che io ho il permesso per guidarti nella retta via e che se non lo fai son cazzi tuoi...perirai nel fuoco della Geenna (che fossero camorristi? -> Geenna = inceneritore)":
    per che cosa ci dovrei credere?!?!?
    Viva il gigantesco Carmelo Bene che scrisse profeticamente "Sono apparso alla Madonna".

    RispondiElimina
  2. In questo caso la'ternativa è:
    astinenza totale?
    cambio partner?
    PACS?
    matrimonio civile?

    che si fa?

    RispondiElimina
  3. Matrimonio civile e intanto ti cerchi un altro prete!

    RispondiElimina
  4. Se proprio devi direi matrimonio civile.

    RispondiElimina
  5. Ho letto la notizia, sia ieri che oggi, e ne sono rimasto allibito.
    Ma forse sono stupido io che ancora mi stupisco per queste cose...

    RispondiElimina
  6. nn conoscevo la notizia, ma devo dire ke mi lascia molto perplesso!
    si predica l'amore e poi si discriminano, dopo i gay, anke gli handicappati?! bell'esempio...

    iTch
    www.itch.it

    RispondiElimina
  7. Posso confermare che la citazione fatta da dangp è autentica. Prendete qualunque bibbia e dateci uno sguardo... o cercate su gugol

    RispondiElimina
  8. Oddio...non so cosa mi faccia rabbrividire di più: se le Sacre Scritture o la notizia.
    Non c'è giustizia in nessun luogo, nè in terra nè in cielo?
    Ma allora Amore cos'è?
    Lo vedi che poi sono loro che lo riducono alla copula?
    E cavolo...

    RispondiElimina
  9. Ciao Vita; addio ad abito bianco e damigelle?

    RispondiElimina
  10. Sai cos'è? Per qualcuno, abito e damigelle hanno ancora un significato spirituale, che va ben oltre. Ma, a voler provare a spiegare, si rischia davvero di cadere nella retorica.

    RispondiElimina
  11. Guardiamo al lato positivo. E se da questo fatto derivasse la grande estinzione dei cattolici?
    http://noirpink.blogspot.com/2008/06/attualit-il-matrimonio-negato-e-la.html

    RispondiElimina
  12. Don Giuseppe Curri, il parroco di Santa Maria di Grotticello (Viterbo), dichiara a Vittorio Capuano, su "Metro": "Il vescovo ha solo applicato la legge. Ci si dovrebbe indignare con lui se non l'avesse fatto. Il diritto canonico stabilisce questo, lui si è limitato ad applicarlo. In caso contrario, sarebbe stato come se un vigile ti ferma mentre sei senza cintura e poi ti dice: 'Non le faccio la multa'."
    A parte il fatto che una disabilità viene paragonata ad un'infrazione (!!), questa dichiarazione fa un po' ridere in bocca a chi dovrebbe applicare, in linea teorica, solo la legge del "ama il prossimo tuo come te stesso". Fa un po' piangere, invece, se si pensa che quel "ha solo applicato la legge" ricorda eventi tragici che hanno avuto come vittime anche le persone diversamente abili.
    http://noirpink.blogspot.com/2008/06/attualit-il-matrimonio-negato-e-la.html

    RispondiElimina
  13. "ama il prossimo tuo come te stesso" è solo una parte, c'è anche "partorirai con dolore"!
    Le contraddizioni sono tante.

    RispondiElimina
  14. Non capisco tutte queste polemiche. I casi sono due:
    1°- Sei cristiano credente e praticante ed allora devi accettare il diritto canonico.
    2°- Non lo sei? Ed allora che te ne frega di sposarti in chiesa? Il rito civile è più che sufficiente.

    RispondiElimina

Se non volete lasciare i vostri dati personali basta selezionare "Commenta come: Nome/URL" e scrivere un nome qualsiasi.