martedì 8 luglio 2008

Fuoriuscita di uranio in un sito nucleare francese

uranio30 mila litri di una soluzione contenete uranio sono fuoriusciti dal sito nucleare francese di Tricastin (Vaucluse) e una parte si è riversata nei fiumi adiacenti.
Nel frattempo il vostro Silviuccio dal G8 ci ha comunicato che: "Si è parlato della necessità di dare il via alla progettazione e alla costruzione di oltre mille centrali nucleari nel mondo" "L'Italia - spiega il premier - si aggiungerà alle iniziative per ora assunte da Francia e Gran Bretagna perché non c'è altra soluzione possibile per quanto riguarda il futuro".
Auguri!

aggiornamento - 11 luglio 2008
MARSIGLIA - Verrà sospesa l'attività in una parte del sito nucleare francese di Tricastin (Vaucluse) dopo il riversamento accidentale di acque contenenti uranio nei fiumi circostanti avvenuto nei giorni scorsi.
E' stata l'Autorità per la sicurezza nucleare francese a chiedere in mattinata a Socatri, società satellite del colosso energetico Areva, di sospendere l'attività del suo sito di trattamento nella centrale nucleare di Tricastin, nel sud della Francia, e di prendere "misure immediate di messa in sicurezza", dopo la perdita di acqua contenente uranio.[Repubblica]

4 commenti:

  1. Porta sfiga! Quando parla succede sempre qualche disastro.

    RispondiElimina
  2. Sono cose che succedono molto spesso, non è questione di sfiga.

    RispondiElimina
  3. D'altronde il nostro presidente, l'onorevole Silvio Berlusconi ha chiarito come sia importante ricavare energie alternative dalla scomposizione delle cellule.

    RispondiElimina
  4. Purtroppo l'avevo già visto.

    RispondiElimina

Se non volete lasciare i vostri dati personali basta selezionare "Commenta come: Nome/URL" e scrivere un nome qualsiasi.