martedì 22 luglio 2008

Treni che si spezzano

Nuova "rottura" per un treno Eurostar in stazione a Milano, la scorsa notte, a pochi giorni da un episodio analogo.
Il fatto è sicuramente grave e, data la sua pericolosità, ci sarebbe bisogno di un'inchiesta che faccia luce sulle responsabilità di questo difetto.[rainews24]
La cosa stupefacente è però il comunicato delle ferrovie dello stato:
Le FS "diffidano chiunque dal fornire interpretazioni false e tendenziose rispetto all'episodio accaduto stanotte a Milano [...] Il fatto e' avvenuto per una mancata osservanza delle procedure operative da parte del personale che ha attivato il dispositivo di sicurezza sulla locomotiva di coda mentre quella in testa iniziava a tirare".
Ma siamo scherzando!? Nel 2008 ci sono ancora treni che possono spezzarsi per un motivo così banale? Non sarebbe il caso di sincronizzare i freni d'emergenza? I questo modo quando un addetto ne aziona uno tutte le ruote del treno si bloccano.
Anche quest'evento ci fa capire che il nostro paese evita di potenziare i mezzi pubblici per favorire l'uso di quelli privati.

3 commenti:

  1. Ti dico subito cosa sta succedendo. Adesso diranno che è colpa dei talebani che sono stati addestrati per guidare un eurostar spezzandolo, dopodiché effettueranno delle perquisizioni anali (che intanto negli aereoporti diventano sempre più approfondite) anche prima di partire con i fatiscenti e ritardatari treni italiani, in seguito saranno bandite forcine, cotonfioc, fino all'acqua minerale che potrà essere acquistata solo dentro ai treni a prezzi che supereranno quelli del petrolio in breve tempo, infine saremmo confinati nelle nostre case e vivremo nel terrore, ma coscienti del fatto che tutto questo è per il nostro bene.

    RispondiElimina

Se non volete lasciare i vostri dati personali basta selezionare "Commenta come: Nome/URL" e scrivere un nome qualsiasi.