sabato 30 agosto 2008

I massacri dell'esercito italiano nella colonia libica

Prendendo spunto da gli ultimi accordi Italia Libia, vale la pena ricordare "Il leone del deserto", film realizzato nel 1981 per la regia di Moustapha Akkad.
È un film storico, con la partecipazione di Anthony Quinn nel ruolo del condottiero senussita libico Omar al-Mukhtar, che si batté contro l'esercito di Mussolini precedentemente alla Seconda guerra mondiale.
Questo film è stato praticamente censurato dalle tv italiane perché mostra i massacri perpetrati dall'esercito italiano nella colonia libica.
Eccovi alcuni spezzoni:

6 commenti:

  1. Ottima segnalazione. Che sto diffondendo. Tanto perché finalmente si sfati il mito de "Gli italiani brava gente" o quello dei "fascisti più umani dei nazisti". Saluti. Massimo.

    RispondiElimina
  2. Scusa la dimenticanza non voluta...ho rimediato adesso..:-)
    Ciao

    RispondiElimina
  3. A parte che questo film è di dichiarato stampo propagandistico e fu "parzialmente" finanziato con 35 milioni di dollari da Muammar Gheddafi(!!). Comunque sta di fatto che noi italiani siamo come tutti gli altri nè meglio nè peggio. Ma quella che il fascismo fu più crudele del nazismo o uguale mi sembra proprio un'idiozia enorme. Va bene ammettere gli errori ma non di ciamo cavolate!

    RispondiElimina
  4. Chi ha commentato questo post probabilmente non ti risponderà perché è stato pubblicato parecchio tempo fa.
    I massacri effettuati dagli italiani in Africa sono una verità storica, Gheddafi o meno. Che abbiano ammazzato più o meno gente dei tedeschi non fa alcuna differenza.

    RispondiElimina
  5. Certo che c'è differenza: dato che tutti i popoli durante le guerre hanno commesso azioni che vanno oltre i conflitti fra eserciti, bisogna fare differenza fra chi è stato più crudele e chi meno. E non sto parlando solo delle guerre coloniali parlo in genere.

    RispondiElimina
  6. Film assolutamente di parte e privo di ogni prospettiva storica. Gli italiani hanno massacrato in Libia (forse!), ma come mai non si parla degli stermini perpetrati dai democ ratici inglesi e francesi nel resto dell'Africa e del mondo? La guerra va estirpata, così come ogni idea totalitaria... sicuramente, ma va' considerato il contesto storico diverso, dove spesso la vita umana valeva meno di nulla, ed in nome del proprio Paese, e/o della propria ideologia, ci si annetteva parti di mondo, uccidendo e massacrando. In testa inglesi, francesi, russi... etc... e anche gli italiani. Ma molto, molto meno...

    RispondiElimina

Se non volete lasciare i vostri dati personali basta selezionare "Commenta come: Nome/URL" e scrivere un nome qualsiasi.