sabato 13 settembre 2008

Giulietto Chiesa vs Beppe Grillo

Qualcuno mi vuole spiegare perché quando due persone che fanno una cosa decente invece di collaborare si mandano a quel paese? E intanto i Riotta gongolano.

7 commenti:

  1. Allo stato attuale la soluzione migliore mi sembra quella di Chiesa. Se riesce davvero ad ottenere una finestra di ascolto nelle tv locali riuscirà ad informare un numero di persone indiscutibilmente più grande di quello che oggi e nel medio periodo può fare internet. Purtroppo qui in italia internet non è usato prevalentemete per cercare le informazioni mentre la scatola che tutti noi abbiamo in casa si. Credo, e la cosa mi dispiace, che una massa critica di persone minimamente informate la si possa raggiungere solo con la tv. D’altronde la tv ti permette di raggiungere l’informazione senza fatica, senza leggere ed è immediata. Se poi aggiungete che in italia ci sono più di 30 milioni di persone che nell’arco di un anno non comprano un libro o un giornale potete capire bene di quale vantaggio gode oggi la tv rispetto alla lettura.

    RispondiElimina
  2. Per il fatto che si mandino a cagare non lo capisco. Non capisco neanche la reazione di Chiesa, mi sembra un po esagerata. Dovrei vedere tutto il video per farmi un’idea più precisa

    RispondiElimina
  3. Condivido in pieno, senza contare che Chiesa non vuole abbandonare internet ma avere più mezzi di divulgazione possibile.
    Chiesa ha esagerato, ma anche l'ostinazione di Grillo nel vedere tutta la tv come il diavolo in terra mi sembra un po forzata.

    RispondiElimina
  4. Guarda, la tv può anche essere il diavolo in terra. Basta farla come la stanno facendo oggi il italia e siamo arrivati. Infatti il problema principale della televisione è che è a senso unico punto e basta. Con questa dissimetria è facile che diventi uno strumento di regime e di oppressione. Io sono d’accordo con il metodo Chiesa solo perché in primo luogo la gente è abituata al mezzo (ripeto è un mezzo che non richiede fatica come la lettura e la concentrazione richiedono) e per questo è più facile raggiungerla in secondo luogo mi fido (per il momento) della serietà di quelli che propongono il mezzo.

    RispondiElimina
  5. Il progetto di giocare nello stesso piano del meanstream con una controinformazione è l'unico percorrbile attualmente. In Italia mezzi alternativi sono usati dagli addetti ai lavori, le persone dette normali divagano e non hanno rilevanza. Certo, un tipo di informazione alternativa e di denuncia sembra esser preconcettamente ripudiata come velleitaria e sensazionalista, quindi la linea politica editoriale dovrebbe divincolarsi sulla lama di un rasoio. Di quà dagli schieramenti politici e di là dall'antipolitica con cui certe iniziative vengono inquadrate dal pubblico. In questo terreno Grillo ha creato più danni che sensibilità. Proprio per questo il progetto è doppiamente complesso.

    RispondiElimina
  6. Sarò l'unica voce ma non sono d'accordo. Grillo sono anni che parla di energia di petrolio ecc...quindi non è vero quello che dice Chiesa. Ragazzi anche Grillo sà perfettamente che ad oggi il mezzo di informazione più "completo" è la televisione ma è anche consapevole del fatto che non esiste una televisione libera da gestire ed utilizzare per dare informazione. Il Giorno che berlusconi chiamerà Grillo e gli dira prenditi pure Canale 5 gratis e fanne ciò che vuoi allora se rifiuterà avrà ragione Chiesa ma ad oggi l'unico mezzo di informazione visibile a tutti libero e gratis è internet e lo dimostra il fatto che siamo qui a scriverne. Immaginate se non esistesse la rete...non esisterebbe grillo dovrebbe fare 10.000.000 di volantini da distribuire nelle case italiane. Bisogna anche essere coerenti con i mezzi che si hanno a disposizione ora.

    RispondiElimina

Se non volete lasciare i vostri dati personali basta selezionare "Commenta come: Nome/URL" e scrivere un nome qualsiasi.