lunedì 1 settembre 2008

Il circenses si è rotto - bis

tifoIl tempo passa ma le brutte abitudini restano, riporto qui sotto un vecchio post, datato 12/11/07, sugli incidenti a Roma dopo l'uccisione di un tifoso Juventino :
"I governanti dell'antica Roma sapevano benissimo che il popolo aveva bisogno di due cose per non rompere le scatole al potere “Panem et circenses” ossia cibo e divertimento.
Le cose non sono cambiate molto da allora, il Colosseo è stato sostituito dall'Olimpico e nell'arena non deve per forza morire qualcuno, ma ogni tanto il giocattolo per la distrazione di massa si rompe ed esce fuori tutto il marciume celato al suo interno.
Si è sempre detto che bisogna dare una ripulita nel tifo organizzato ma non si è mai fatto nulla di concreto, infatti negli stadi entra di tutto nonostante i famosi tornelli introdotti dopo i fatti di Catania.
Quello che si è visto a Roma ha dell'incredibile, la città è stata messa a ferro e fuoco da qualche centinaia di dementi con decine di feriti...
I rom hanno mai fatto qualcosa del genere?"

La domanda rimane la stessa e i 500 mila euro di danni ce li ritroveremo nel biglietto.

4 commenti:

  1. Molto vero. Ogni volta che succedono 'ste cose poi, ci si inventa una nuova (ennesima) Legge, come se non bastasse semplicemente applicare quelle che già esistono. Se poi leggi che "...convalida dei fermi ed immediata scarcerazione per cinque tifosi, tre giallorossi e due partenopei, bloccati ieri delle forze dell'ordine prima, durante e dopo la partita Roma-Napoli. Lo ha deciso la magistratura della capitale di fronte alla quale i tifosi sono comparsi oggi per essere processati con il rito direttissimo. Per effetto della richiesta dei termini a difesa i processi per ciascuno dei fermati si svolgeranno a partire dal prossimo ottobre... (ANSA)" allora capisci perché le cose in Italia non si risolveranno mai. In Inghilterra, per debellare il problema, hanno istituito delle carceri in ogni impianto sportivo. Nel senso che se vieni beccato facendo minchiate, vieni messo SUBITO dentro, poi vieni processato, trasferito in un carcere "vero" dove sconti la pena (e la sconti, anche se per sole 3 settimane - vallo poi a spiegare al tuo datore di lavoro che devi mancare per 3 settimane perché sei in prigione, specie se il tuo è un lavoro precario, in edilizia,e tc), e poi NON TI FANNO PIU' ENTRARE ALLO STADIO FINCHE' CAMPI! Ecco come si risolvono i problemi. Le chiacchere stanno a zero.

    RispondiElimina
  2. E' clamoroso, come possiamo meritarci una Democrazia efficiente, onesta, moderna?

    Wil

    RispondiElimina
  3. Troppi soldi caro Massimo.
    Wil, la maggioranza degli italiani pensa di averla.

    RispondiElimina
  4. Ovviamente preciso che la Democrazia è all'opposto da quella da me descritta.

    La sola questione Alitalia, per dirne una, contiene talmente tante contraddizioni, infrazioni al Mercato, derisioni della Concorrenza, inibizioni all'Antitrust, che a questo punto, con un po' di cattiveria, sarei davvero propenso al fallimento.

    RispondiElimina

Se non volete lasciare i vostri dati personali basta selezionare "Commenta come: Nome/URL" e scrivere un nome qualsiasi.