martedì 21 ottobre 2008

Siamo poveri ma votiamo Silvio

BerlusconiNell'ultimo rapporto dell'Ocse si evidenziano le profonde disuguaglianze tra ricchi e poveri di questo paese:
In Italia il 10% più ricco detiene circa il 42% del valore netto totale. In confronto, il 10% più ricco possiede circa il 28% del totale del reddito disponibile.
Nonostante questa disuguaglianza, la maggioranza degli italiani ha votato in massa per uno degli uomini più ricchi al mondo, mentre la minoranza va al Circo Massimo per ascoltare Veltroni.
Ascolteranno Uòlter, alla fin fine, solo in mancanza di meglio.
Che tristezza.

3 commenti:

  1. Il vero problema è l'informazione.
    Finchè non saremo capaci di aprire gli occhi filtrando le notizie false da quelle vere, non avremo la forza e l'astuzia di lasciare a secco di voti i delinquenti che ci governano.

    RispondiElimina
  2. Per non parlare di quelle che non danno.

    RispondiElimina
  3. erripotter e il Mentana mezzosangue21 ottobre 2008 19:35

    e di *come* le danno, "false" o "vere" che siano

    RispondiElimina

Se non volete lasciare i vostri dati personali basta selezionare "Commenta come: Nome/URL" e scrivere un nome qualsiasi.