mercoledì 20 maggio 2009

Moratti ferma "Oil"

La Procura della Repubblica ha aperto un fascicolo sull'attività della Saras e sulle presunte conseguenze per la salute degli operai e degli abitanti di Sarroch (Ca). Tutto è partito da un ricorso in via d'urgenza presentato dai legali della Saras al giudice civile per ottenere il sequestro di "Oil".
"Oil" è un documentario-inchiesta del regista e produttore Massimiliano Mazzotta che denuncia l'alta incidenza di malattie tumorali negli operai e negli abitanti del paese vicino alla raffineria della famiglia Moratti. Era prevista una proiezione nella sala Nanni Loy dell’Ersu, ma è stata sospesa dopo una telefonata al Comune di Cagliari che chiedeva "chiarimenti".
Questa era la cronaca, se vi va di approfondire potete leggerla per intero nel sito
gruppodinterventogiuridico.blog.tiscali.it

Io ci sono stato a Sarroch, è come vivere con il naso nell'imboccatura del serbatoio di un'automobile. Ho reso l'idea? Suppongo non serva tirare in ballo altre situazioni poco gradevoli per riuscire a capire cosa voglia dire abitare nei pressi di una raffineria.
Se vi servono altre "sensazioni" guardatevi il trailer qua sotto:
Video: "Oil" - il trailer

4 commenti:

  1. Dolore per i due oparai morti ieri per le esalazioni velenose mentre pulivano una cisterna nell' impianto SARAS di Sarroch.

    RispondiElimina
  2. gli operai morti sono tre Pier Luigi Solinas, Bruno Muntoni e Daniele Melis

    RispondiElimina

Se non volete lasciare i vostri dati personali basta selezionare "Commenta come: Nome/URL" e scrivere un nome qualsiasi.