venerdì 28 agosto 2009

Silvio come Gesù

C'è un gran chiacchiericcio sull'articolo de il Giornale di Feltri che cerca di sputtanare il direttore dell'Avvenire, Dino Boffo, tirando in ballo un suo rinvio a giudizio per molestie.
L'attenzione dei criticanti è caduta sulla frase contenuta in un'informativa delle forze dell'ordine: "...Il Boffo - si legge - è stato a suo tempo querelato da una signora di Terni destinataria di telefonate sconce e offensive e di pedinamenti volti a intimidirla, onde lasciasse libero il marito con il quale il Boffo, noto omosessuale già attenzionato dalla Polizia di Stato per questo genere di frequentazioni, aveva una relazione...".
Il "già attenzionato dalla Polizia di Stato per questo genere di frequentazioni" ha creato parecchio scalpore, saremo mica un popolo omofobo? Si, per la miseria! Lo siamo sempre stati.
Comunque, tanto per riportare la mia poca stima per Feltri, vi faccio leggere, sempre dallo stesso articolo, la frase più stupida che io abbia mai letto: " Ma le chiacchiere non bastano a crocefiggere una persona. O meglio bastano, sono bastate, solo nel caso di due persone: Gesù Cristo per certi suoi miracoli e, più recentemente, Silvio Berlusconi per certi suoi giri di valzer con signore per la verità molto disponibili."
Silvio come Gesù... e che palle!

Nessun commento:

Posta un commento

Se non volete lasciare i vostri dati personali basta selezionare "Commenta come: Nome/URL" e scrivere un nome qualsiasi.