venerdì 25 settembre 2009

Attacco di Scajola contro AnnoZero

Furioso attacco di Scajola contro AnnoZero: "E' ora di finirla. Quella di ieri è l'ennesima puntata di una campagna mediatica basata sui pruriti, sulla spazzatura, sulla vergogna, sull'infamia, sulle porcherie". E aggiunge: "Convocherò i vertici della Rai per verificare se trasmissioni come Annozero rispettino l'impegno, assunto dalla Rai nel contratto di servizio, a garantire un'informazione completa e imparziale"
Non si era mai visto un Governo che dichiara guerra ad una trasmissione televisiva, stiamo raggiungendo l'assurdo. Questa si chiama censura, anche se l'atto del Ministro non riporterà il successo da lui sperato. Viviamo in uno stato continuo di intimidazioni dall'alto, tra un po' sarà vietato pronunciare o scrivere qualsiasi cosa contro lo Stato.
Orwell ha sbagliato paese quando ha scritto 1984.

3 commenti:

  1. mater mediterranea25 settembre 2009 23:03

    non si finisce mai di imparare:da scajola ho imparato che esprimere liberamente la propria opinione si chiama, nella fausta età berluschina,:prurito,spazzatura,porcherie, vergogna,infamia.Non sapevo,altresì,che le puttane ,in certi ambienti,si chiamano escort(io ero rimasta ferma alla macchina); non sapevo neanche che le pu,no, le escort,vanno al lavoro munite di videoregistratore, pensavo che i ferri del mestiere fossero altri. Il nostro vocabolario,oltre che il livello socio-economico-culturale e morale della nazione si è notevolmente arricchito.Grazie don silvio.

    RispondiElimina
  2. LA LIBERTA E' UNA, E DEVE ESSERE DIMOSTRATA IL GOSSIP E LE DICERIE SONO ALTRO, POI SE LA VERITA LA USA FELTRI, E' UN ASSASSINO E UN DISTRUTTORE DI FAMIGLIE, SE LA USA SANTORO "FACENDO DIRE ALLA D'ADDARIO (GIA FARLA PARLARE E' UNA VERGOGNA VERA)CHE NON VEDE DIFFERENZA TRA ESCORT, E VELINE" .E' GRANDE CULTURA.TORNANDO ALLA D'ADDARIO IO PENSO CHE LA DIFFERENZA TRA LEI E LE PROSTITUTE DA MARCIAPIEDI, c'e' ED E' TUTTA A SUO SFAVORE.

    RispondiElimina
  3. "IL GOSSIP E LE DICERIE SONO ALTRO"
    Ti dev'essere sfuggita la frase di Silvio:"non sono un santo"

    "FARLA PARLARE E' UNA VERGOGNA VERA"
    Non farla parlare è censura

    "CHE NON VEDE DIFFERENZA TRA ESCORT, E VELINE"
    Intendeva quelle che vanno ai festini.

    "PENSO CHE LA DIFFERENZA TRA LEI E LE PROSTITUTE DA MARCIAPIEDI, c'e' ED E' TUTTA A SUO SFAVORE."
    A parte i 1000 euro a prestazione e il non battere in strada non c'è tutta questa gran differenza.

    RispondiElimina

Se non volete lasciare i vostri dati personali basta selezionare "Commenta come: Nome/URL" e scrivere un nome qualsiasi.