giovedì 17 settembre 2009

Manifestazione bugiarda

Rinviata la manifestazione per la libertà di stampa prevista per il 19 settembre. La motivazione è la più stupida che potessi leggere: per la morte dei militari italiani a Kabul.
Nonostante sia proprio lo stato dell'informazione in questo paese a favorire i bugiardi che ribadiscono continuamente che il nostro paese non è in guerra, la Federazione Nazionale della Stampa Italiana ritiene che non sia il caso di scendere in piazza e lo fa con le seguenti parole:
"[...] Sono morti dell’Italia che paga oggi un pesante tributo nella frontiera della sicurezza internazionale e della lotta al terrorismo.[...]".
I dubbi che avevo su questa giornata di protesta sono completamente svaniti. La FNSI è in completa sintonia con il governo di turno, perciò vi invito a boicottare la manifestazione di Roma che si terrà ad ottobre. Non si rispettano quelle vittime stando in silenzio, perché è il mutismo dei giornalisti ad aver portato i nostri soldati in guerra.

Questo è il post nel blog della FNSI.

4 commenti:

  1. hai ragione, non si rinvia quella manifestazione per l'attentato a kabul, anzi era un motivo in più per manifestare e dare un'informazione corretta sull'afghanistan e poi sono stanco che tutti decidano dei miei/nostri sentimenti
    mario

    RispondiElimina
  2. Non mi sono toalmente chiare e condivise le ragioni del rinvio, ma penso che siano tempi difficili e delicati, tanto da dover "patteggiare" anche con le rivoluzioni.

    Ma l'idea di boicottare la data di Ottobre, mi trova ancor meno d'accordo, perchè, ad ogni modo, non è giusto indebolire la causa.

    RispondiElimina
  3. Anch'io sono partito con l'idea di criticarli e basta, poi ho letto il loro post. È la solita propaganda governativa che ho già criticato in passato.

    RispondiElimina

Se non volete lasciare i vostri dati personali basta selezionare "Commenta come: Nome/URL" e scrivere un nome qualsiasi.