venerdì 18 settembre 2009

Per la Cei cade

cadeSu Repubblica c'è una dichiarazione della Cei:
"In arrivo nuovi assetti politici, i cattolici diano il loro contributo".
La questione non è da poco, i vescovi stanno affilando le loro armi perché c'è puzza di sconvolgimenti al governo. Che sia veramente la volta buona?

7 commenti:

  1. "Non potete immaginare cosa significhi avere i vescovi contro. Ci infileranno una mano nel sedere per strizzarci le palle fino a quando non pisceremo ostie di Pan Di Stelle"
    A. Hitler

    RispondiElimina
  2. Questa volta Capezzone arriverà veramente :)

    RispondiElimina
  3. Noi l'avevamo detto prima della Cei...

    RispondiElimina
  4. tutto previsto,anche in questa sede(sede,è giusto questo termine?).E chi appoggerà santa madre chiesa?Forse il saggio buon biconiugato Casini? Forse,la Cei sa dove sta di casa la virtus(a Casinì piace il latinorum)

    RispondiElimina
  5. Si preparano per il dopo-Silvio. Il progetto è quello di ribloccare il sistema per un altro cinquantennio con una finto e forzato bipartitismo tra nuova democrazia cristiana da una parte e partito democratico dall'altra. O magari insieme in una grosse coalition.

    RispondiElimina
  6. @ talina
    "sede,è giusto questo termine?"
    Si, non siamo così restrittivi.
    "Forse il saggio buon biconiugato Casini"
    Penso di si, è l'eletto... mmm, forse ho sbagliato film. :)
    @ Alessio
    Dipenderà da chi vince le primarie del Pd, Bersani lo vedo meno propenso a coalizzarsi con Casini. Ma mai dire mai.

    RispondiElimina

Se non volete lasciare i vostri dati personali basta selezionare "Commenta come: Nome/URL" e scrivere un nome qualsiasi.