mercoledì 16 settembre 2009

Pruriti democratici

di pugioba

smsIeri sera mi accingevo a guardare, su una quanto mai ironica Rai Tre, gli ultimi giorni del dittatore per antonomasia, quando ricevo lo stesso sms da parte di un paio di persone. Mi invitavano a non guardare Porta-Porta su Rai Uno, in nome di una non meglio precisata libertà e pluralità di stampa. Naturalmente l'accorato appello si chiudeva con l'invito a far girare il messaggio. Commovente. Dopo l'essemmesse la tentazione di guardare lo spot elettorale è stata forte, sedata solo dal fatto che il film su Hitler ha catturato la mia attenzione. Una visione del Fuhrer molto intima, con l'insolita prospettiva di un leader ormai provato, stanco e malato. Capace di gesti "umani", cosa insolita da vedere, visto che siamo sempre stati abituati e sentirlo urlare guerra e morte da un teutonico scranno.
Non è però di questo che volevo parlare, ma del messaggio con gentile consiglio ricevuto. Solita sindrome da facebook. Prima lo votano, lo difendono, lo rafforzano. Poi un giorno qualunque, uno dei tanti di questa misera Italia, parte la campagna "laviamoci la coscienza", ed ecco che, visto che non costa nulla, molti berluschini della prima e della seconda ora vi aderiscono con fervore, salvo non capire cosa cazzo vuol dire quel messaggio e sopratutto che non guardare la trasmissione non ha alcun senso. Anzi! Chi l'ha mandato, chi ha acceso la candela (ecco, suggeriva anche questo), avrebbe fatto bene a sintonizzarsi sul salotto buono di Vespa. A seguirlo con attenzione e poi, per il tanto sbandierato pluralismo, andare a verificare i dati snocciolati ieri sera dal Primo Ministro Senza Contraddittorio. Non credo che l'abbiano fatto. E' bastato sentirsi importanti per cinque minuti, sentirsi paladini della Democrazia. Poi tutto come prima.
Sono convinto che se a breve si dovesse andare ad elezioni anticipate, molti di questi opereranno lo stesso tipo di scelte. Quindi vi chiedo solo una cosa: la prossima volta che avrete un prurito democratico da grattarvi, cancellatemi dalla rubrica.

7 commenti:

  1. mater mediterranea17 settembre 2009 10:29

    sei eccessivamente severo nei giudizi,pugioba,chi ti ha mandato il messaggio probabilmente è una persona genuinamente democratica,come te;semplicemente ha pensato che berlusconi fosse una buona soluzione,ora "ha visto"e cambia.C'è gente che non ha la vista molto acutama...non ha colpa, la colpa è di chi,pur dovendolo fare, non l'ha aiutato ad aprire gli occhi.Forse quell'antica sinistra.....

    RispondiElimina
  2. Sei sempre il solito...ti incazzi per l'idiozia dei normo-dotati. Ognuno ha i suoi limiti e tu stai attento a chi lasci il tuo numero.
    Come dice Mater med. potrebbe essere che nessuno li ha aiutati ad aprire gli occhi o forse è che agli idioti non ci riesce nessuno a fargleli aprire.
    Intanto dei nostri valorosi soldati sono caduti a Kabul per onore della patria e della democrazia. Prepariamoci ad almeno 15 gg di lessate di palle e di ipocrisia nauseabonda.
    Nessuno dirà, ancora una volta, che loro come gli altri, in Afganistan ci vanno perchè le missioni sono molto ben pagate (una vergognosa miseria da miserabili rispetto ai bonus dei manager pubblici...ahi la disoccupazione italiana!!!) e che la missione di pace altro non è che un'occupazione militare da parte dell'occidente, e nessuno dirà che gli assassini sono i nostri governanti e ancora, nessuno chiamerà gli attentatori, uomini della resistenza ma solo terroristi.

    Ecco, state tranquilli perchè avete votato ancora la sicurezza e la disiplina...e continuate a mandare sms, idioti.

    RispondiElimina
  3. genuinamente democratica?........ e vota Berlusconi?.
    ora "ha visto"e cambia? e dove diamine era dal 94 a oggi?.
    Secondo me di genuino hanno solo il rincoglionimento.
    forse la verità è che l'italiano medio è profondamente incolto, irresponsabile e affuttiu. Altro che genuinamente democratico....

    RispondiElimina
  4. nel 94 era in Italia e,probabilmente seguiva i guru del pensiero cosiddetto democratico che predicavano una cosa e ne facevano un'altra;erano loro le nostre guide, quelli che dovevano darci,a tutti,le "lenti" per vedere chiaro(istruzione,istruzione,esempio e ancora esempio e istruzione), non tutti hanno la fortuna di nscere con vista acuta,colti e con i mezzi per studiare.Mi ricordo una certa riforma Berlinguer...prodromo di quelle che sono seguite

    RispondiElimina
  5. si certo nel 94. Ma in questi 15 anni cosa diavolo hanno fatto?. Nessuno nasce colto. Siamo tutti predisposti alla cultura nelle sue più diverse forse.E' vero che non tutti nascono con la vista acuta e i mezzi per studiare. Però non consideri che per capire questi delinquenti non ci vuole nessuna acutezza. Ci vuole solo il buon senso. Ti faccio notare che non necessariamente chi studia è persona con cultura. La cultura non è solamente scrittura, la cultura è anche intelligenza sociale,il modo di comportarsi con la gente, il modo di trasmettere la morale i valori morali ai propri figli ecc.
    Sono profondamente convinto che molti di quelli che hanno e che votano Berlusconi non siano minimamente genuinamente democratici

    RispondiElimina
  6. mater mediterranea18 settembre 2009 11:40

    simò, in questi 15 anni lìitaliano medio tontu e affuttiu, come dici tu,(medi siamo anche tu ed io,o siamo super?)ha avuto i cabasisi scassati da una classe politica di merda,ignava e davvero affuttia del bene comune; non sto parlando di berlu,le sue idee e mire erano spudoratamente chiare,parlo dei"nostri" di quelli che io te votiamo( o almeno io voto).Ti piaceL'intelligente D'Alema o ilcorretto VEltroni o l'intransigente Bertinotti e via elencando, sono loro che hanno voluto e mantenuto berlus. avranno avuto il loro bravo interesse, che non coincide col mio di italiana pensionata e normodotata intellettivamente. Detto ciò, che tempi di cacca!

    RispondiElimina
  7. se capisci cosa intendo per italiano medio puoi stare tranquilla che io non lo sono. Non lo sono nemmeno le persone che leggono e scrivono in questo blog.

    RispondiElimina

Se non volete lasciare i vostri dati personali basta selezionare "Commenta come: Nome/URL" e scrivere un nome qualsiasi.