giovedì 29 ottobre 2009

I ggiovani si informano su internet

Indagine Demos-Coop: media d'informazione preferiti in base all'età
infonautiChi si informa su internet è "ggiovane", prevalentemente maschio, diplomato, e dichiara di guardare la tv meno di quattro ore al giorno. Quello che più mi preoccupa è lo stato mentale delle persone dai 45 anni in su, appaiono come grandi fruitori di tv che ritengono la rete un ricettacolo di pedofili e menzogneri.

Vi consiglio di guardare anche il resto delle tabelle: www.demos.it

2 commenti:

  1. mater mediterranea29 ottobre 2009 21:23

    può darsi che tu abbia ragione a preoccuparti per gli ultra 45enni,non ne sono molto convinta,però;personalmente mi preoccupano i "ggiovani",che vedo poco combattivi(ovviamente generalizzo);per quanto mi riguarda,ggiovane nonsono(anagraficamente s'intende),non sono prevalentemente maschio,anzi sono decisamente femmina,laureata,usufruisco della tv alla sera anche per più ore, non ritengo la rete un ricettacolo di pedofilie menzogneri ma neanche la verità rivelata;per dire la verità in rete si trova molto, come dire, "ciarpame",bisogna prenderla,come la tv,cum grano salis.

    RispondiElimina
  2. Il problema è che molti credono ciecamente alla tv e non si fidano della rete. La frase "l'ha detto la tv" è tutto un programma.

    RispondiElimina

Se non volete lasciare i vostri dati personali basta selezionare "Commenta come: Nome/URL" e scrivere un nome qualsiasi.