giovedì 18 marzo 2010

No alla magistratura rossa

Diciamo "no alla magistratura rossa", un'orda di magistrati comunisti politicizzati che si muovono ad orologeria sempre in prossimità di elezioni. L'ha detto anche il Presidente del Consiglio:
"Negli ultimi tempi - dice in un collegamento telefonico con una manifestazione in corso ad Avezzano - e' successo che in questa campagna, invece di potersi esprimere per ricordare tutti i risultati di due anni di lavoro straordinario del nostro governo (e cita tra l'altro la Campania e l'Abruzzo, ndr), e' scesa in campo la magistratura che fa politica che ha agitato i temi e i tempi della campagna elettorale".

Nessun commento:

Posta un commento

Se non volete lasciare i vostri dati personali basta selezionare "Commenta come: Nome/URL" e scrivere un nome qualsiasi.