giovedì 6 gennaio 2011

Con Battisti torna in auge il nemico comunista

La vicenda Battisti ha riportato in auge il nemico comunista, fatto caso? Dopo un periodo di "toghe rosse-comuniste-bolsceviche" è passato a "giudici di sinistra". Ora, con il riacutizzarsi dello scontro Italia-Brasile, ha ripreso la vecchia linea: "I comunisti cercano di farmi fuori usando i pm".
Beh, onore al merito: nella propaganda spicciola è sempre stato il migliore.

2 commenti:

  1. E' un cacciaballe!
    Quello di farlo fuori è un compito imprescindibile della natura: a 74 anni non si può sperare di campare ancora per molto.
    Ma come propaganda elettorale le balle dell' omo-eroticus funzionano molto sugli ominidi che lo votano.

    RispondiElimina
  2. mater mediterranea7 gennaio 2011 11:14

    Si, prima o poi, morirà, c'est la vie( si fa per dire).Che sia comunista anche la natura? Comunque, comunista o no,certamente la tangente che vorrà non sarà in danaro.

    RispondiElimina

Se non volete lasciare i vostri dati personali basta selezionare "Commenta come: Nome/URL" e scrivere un nome qualsiasi.