martedì 12 aprile 2011

A Olbia censurano i libri

"Mia figlia follia", libro di Savina Dolores Massa censurato alla rassegna "Sfogliare con classe" organizzata in collaborazione con l'assessorato provinciale alla cultura della provincia di Olbia Tempio. L'assessore Pileri ha chiesto la sua esclusione dalla Rassegna in quanto reputa "osceno e pericoloso per le menti dei ragazzi della scuola" la scena di un incontro carnale omosessuale descritta nel testo. Tutto questo nel 2011.

2 commenti:

  1. Robe da matti. L'assessore non sa che forse la nuova letteratura per ragazzi esula dalle smielate e le sviolinate da libro Cuore... Ai ragazzi bisogna anzi si deve far leggere ciò che il buon assessore reputa "osceno e pericoloso per le menti dei ragazzi della scuola"....

    RispondiElimina
  2. Mi risulta che l'assessore non abbia censurato un bel niente.....................comunque ci sono tanti bei libri da far conoscere ai ragazzi!!!
    E' mai possibile che in questo paese non si possa più esprimere una opinione? Siamo tutti obbligati a leggere libri dove trattano argomenti che non ci piacciono?

    RispondiElimina

Se non volete lasciare i vostri dati personali basta selezionare "Commenta come: Nome/URL" e scrivere un nome qualsiasi.