giovedì 28 febbraio 2008

Auto condivisa



Si può cambiare il mondo con piccole cose che possono fare tutti?
Più che di una risposta ci sarebbe bisogno di un'affermazione:
si deve cambiare il mondo con piccole cose che possono fare tutti.
Una delle piccole cose potrebbe essere “l'auto condivisa”, invece di andare al lavoro in auto e da soli si potrebbe dare un passaggio a qualcuno che a sua volta ricambierà dandovi un passaggio il giorno successivo.
Se si riesce ad andare a lavoro, o in qualsiasi altro posto, in 5 con un'auto sola i vantaggi potrebbero essere:
riduzione del traffico auto legato agli spostamenti dei pendolari
riduzione dei costi degli spostamenti
riduzione delle emissioni inquinanti
riduzione dei tempi di spostamento
riduzione dei consumi energetici
riduzione dello stress e dei rischi di incidente
riduzione dei problemi di parcheggio
riduzione del carico sulle infrastrutture del traffico
minori costi di trasporto e diminuzione del rischio di incidenti
minor stress psicofisico da traffico
socializzazione tra colleghi o nuovi compagni di viaggio.
Per incentivare questa soluzione e stato realizzato un software, utilizzabile via Internet, che contiene un elenco di possibili collegamenti tra città, paesi, quartieri e luoghi particolari (ospedali, università ecc.) di un dato territorio. Il software gestisce anche un database di utenti che possono sia offrire che richiedere un passaggio.
Sulla base delle offerte e delle richieste, il software abbina i possibili guidatori-passeggeri su
una data tratta in un dato giorno/orario, si può scegliere con chi viaggiare (fumatore o no, maschi o femmine, destra o sinistra, milanisti o interisti, etc) in modo tale da rendere il percorso più piacevole possibile.

Nessun commento:

Posta un commento

Se non volete lasciare i vostri dati personali basta selezionare "Commenta come: Nome/URL" e scrivere un nome qualsiasi.