domenica 22 giugno 2008

Le domande a Cossiga e La Russa

F16Le domande che oggi vorrei fare sono due, la prima la rivolgerei all'ex presidente della Repubblica Francesco Cossiga perché “si è ricordato” che ad abbattere il Dc9 dell'Itavia il 27 giugno del 1980 sarebbe stato un missile "a risonanza e non a impatto" lanciato da un aereo della marina militare francese. La domanda sarebbe stata :«ma lei dal 1980 ad oggi aveva altro da fare? Non sarebbe stato più opportuno fare questa dichiarazione durante le indagini?»
La seconda domanda la farei al ministro della difesa La Russa ( ma la farei anche ai suoi predecessori ) in riferimento al rapporto Usaf che denuncia l'insicurezza di alcune basi Nato del nostro paese dove ci sono una novantina di testate nucleari che, se esplodessero tutte insieme, sarebbero capaci di cancellare metà dell'Italia. La domanda sarebbe stata :« Dobbiamo aspettare sempre le indagini statunitensi per sapere i pericoli che corriamo o la prossima volta si degnerà di informarci prima?»
Speriamo che qualcuno porga loro domande del genere ma ho seri dubbi che ciò avvenga.

Nessun commento:

Posta un commento

Se non volete lasciare i vostri dati personali basta selezionare "Commenta come: Nome/URL" e scrivere un nome qualsiasi.