martedì 30 settembre 2008

Il senatore Di Girolamo salvato dalla casta

L'On. Antonio Di Pietro denuncia dal suo sito l'ultima trovata della casta:
Salvare il senatore Nicola Paolo Di Girolamo dagli arresti domiciliari per aver fornito false generalità, grazie alle quali è stato eletto al senato nelle file del Pdl.
Dal sito del Senato:
Domanda di autorizzazione all'esecuzione dell'ordinanza applicativa della misura cautelare degli arresti domiciliari emessa dal giudice per le indagini preliminari nei confronti del senatore Nicola Paolo Di Girolamo (Doc. IV, n. 1)



Giunta delle elezioni e delle immunità parlamentari
Seduta n. 5 del 19 giugno 2008 (Resoconto)
Esito: autorizzazione negata

Assemblea
Seduta n. 60 del 24 settembre 2008 (pom.)
Esito: autorizzazione negata

Secondo Di Pietro gli unici ad aver votato contro sono stati i senatori dell'Italia dei valori.
E il PD ?

Aggiornamento:
Il Pd ha votato contro Di Girolamo

4 commenti:

  1. ... oggi se si parla di normale applicazione del buonsenso in materia di giustizia si viene tacciati di giustizialismo...

    W l'Itaglia...

    RispondiElimina
  2. alberto praderio30 settembre 2008 18:57

    che schifo!

    RispondiElimina
  3. BRAVI!!!
    TUTTI IN GALERA!!!
    Viva la ghigliottina!

    RispondiElimina

Se non volete lasciare i vostri dati personali basta selezionare "Commenta come: Nome/URL" e scrivere un nome qualsiasi.