domenica 28 giugno 2009

Golpe in Honduras: sequestrato il Presidente Zelaya

Il golpe in Honduras riprende con veemenza. Un commando di militari incappucciati ha sequestrato il presidente della Repubblica dell’Honduras Manuel Zelaya.
Condanna dell'UE e convocazione urgente dell'Organizzazione degli Stati Americani.
Oggi si doveva votare un referendum con il quale si chiedeva ai cittadini se nel prossimo novembre si dovesse convocare o meno un’Assemblea Costituente. È evidente che una nuova costituzione avrebbe dato fastidio a tutti i poteri forti del paese.
Aggiornamenti continui su Giornalismo partecipativo

Manuel Zelaya si trova ora in Costa Rica e sta bene.
Ha giurato come presidente il dittatore Roberto Micheletti
Chavez minaccia l'intervento militare se non verrà liberato il suo ambasciatore
Barack Obama: “L’unico presidente dell’Honduras che gli Stati Uniti riconoscono è Manuel Zelaya”
Durissime le posizioni contro il golpe anche di Colombia e Brasile

4 commenti:

  1. leggi qua altri aggiornamenti:
    http://selvasorg.blogspot.com/


    L'america Latina continua la faticosa via verso la democrazia e la pace. Fuori dall'interesse dei grandi media in altre poltrone e ville affacendati.

    RispondiElimina
  2. Le multinazionali non sono abituate a questa ventata di democrazia e i golpe avvengono di conseguenza.

    RispondiElimina
  3. Parlamento Honduras incorona ROBERTO MICHELETTI PRESIDENTE.

    RispondiElimina
  4. Si, l'avevo letto. Un bel golpe con tutti i crismi.

    RispondiElimina

Se non volete lasciare i vostri dati personali basta selezionare "Commenta come: Nome/URL" e scrivere un nome qualsiasi.