martedì 16 giugno 2009

Squartare l'Amazzonia

Machu PicchuGli eredi di Francisco Pizarro continuano il lavoro del loro avo con la consueta ferocia. Non si può evitare di paragonare l'odierno governo peruviano ai conquistadores dopo che tre elicotteri MI-17 dell’esercito hanno aperto il fuoco su 3.500 indigeni. Il tragico bilancio parla di almeno 25 morti e un centinaio di feriti.
Dopo altri scontri, dove son rimasti uccisi 25 poliziotti e almeno 50-60 indigeni (di questi si contano 400 dispersi), il governo ha deciso di fermare e derogare i decreti che permettevano alle multinazionali di squartare l'Amazzonia e succhiarne le risorse per arricchire i soliti noti.
Il motivi delle sofferenze dei deboli son sempre i soliti. Sono gli stessi che fanno sbarcare i migranti nelle coste dei paesi occidentali o che fomentano le guerre fratricide tra le popolazioni subsahariane.
Ma questo lo sapevamo da tempo.

2 commenti:

Se non volete lasciare i vostri dati personali basta selezionare "Commenta come: Nome/URL" e scrivere un nome qualsiasi.