lunedì 6 luglio 2009

Il vero nemico è la signora di Treviso

Su Radio Padania è andato in onda un accorato appello di una signora di Treviso a Monsignor Agostino Marchetto sulla questione immigrati:
"Siamo talmente stanchi, noi cattolici, che non andiamo neanche più in chiesa" "Pensate alle anime come fanno i musulmani che pensano a loro. Noi dobbiamo pensare a noi, pretacci! Dovete aprire i vostri... il vostro Vaticano e le vostre chiese, raccoglieteli tutti la e dateci il buon esempio. Prima voi e poi noi. Non potete lasciare il popolo in balia di quella gente, lo avete capito che ci avete stancato?"
L'ho sentito sul blog di Daniele Sensi e vi invito ad ascoltare tutto il resto della registrazione.
Comunque, a mio parere, il vero nemico dell'Italia è la signora di Treviso. Possiamo sbatterci quanto vogliamo contro i politici, il tg1 e tutta l'altra porcheria che ci circonda, ma la signora di Treviso non cambierà mai idea. Ci sarà sempre un Matteo Salvini che cerca di guadagnarsi il consenso sfruttando le persone come lei, dunque il problema non è lui ma le persone che lo ascoltano.
Escludendo a priori lo sterminio di massa, per ovvie ragioni, ci dobbiamo calare nella parte dei predicatori e parlare con più gente possibile in ogni luogo possibile.
Ma non l'avevo già scritta questa roba?

Nessun commento:

Posta un commento

Se non volete lasciare i vostri dati personali basta selezionare "Commenta come: Nome/URL" e scrivere un nome qualsiasi.