giovedì 7 maggio 2009

Rosa Parks

Sono stanco di queste porcate, ma bisogna rilanciarle in modo da indignare più persone possibili:
Il deputato della Lega Matteo Salvini propone le carrozze del metrò "per soli milanesi"
Rosa Louise Parks è stata la figura-simbolo del movimento per i diritti civili statunitense, diventò famosa perché nel 1955 si rifiutò di cedere il posto dell'autobus ad un bianco. Dal giorno cominciò il boicottaggio degli autobus di Montgomery che diede il via alle manifestazioni in tutto il paese.
Sono passati 54 anni, sono morte tantissime persone e nonostante tutto il mondo è ancora pieno di razzisti ignoranti.

8 commenti:

  1. Troppi sono le similitudini, Dani: che dire del reato di favoreggiamento d' immigrazione clandestina pensato per i presidi che si trovassero nella propria classe un piccolo clandestino? non noti una somiglianza con quelle fascistissime Leggi che infangarono l'Italia del 38 e che prevedevano la proscrizione contro una parte della popolazione dello Stato per bonificare la scuola dagli elementi giudaici ai quali non si poteva in alcun modo riconoscere il diritto e la capacità di educare italianamente e fascisticamente la gioventù?

    puah!

    RispondiElimina
  2. Ho già avuto modo di paragonare questi esseri ai camerati di ventennia memoria. La storia non ha insegnato niente a chi li ha votati... purtroppo per noi.

    RispondiElimina
  3. Salve,
    non mi stupisco di questa decisione visto che ultimamente se ne sentono di ogni colore.Vedi ad esempio questo articolo http://www.repubblica.it/2009/04/sezioni/cronaca/immigrati-foggia/immigrati-foggia/immigrati-foggia.html
    dove viene istituita una navetta solo per gli immigrati del centro CARA di foggia.
    Giordano

    RispondiElimina
  4. I'm very tired, talking about the situation in Italy. I'm working like a pig for a small salary and for my wife is very difficult to find a job. Why do the people think this about us?

    RispondiElimina
  5. Ricordo quando la mia maestra delle elementari ci fece leggere la storia di Rosa Parks.
    Nella nostra ingenuità di bambini non riuscivamo a capire cosa ci fosse di male nel fatto che i neri si sedessero sugli autobus, a prescindere dalla posizione del loro posto. Non capivamo proprio.
    Oggi, mi chiedo perchè non riusciamo a vedere le cose con la semplicità dei bambini.
    Non capisco come certe cose che derivano dalla natura possano essere discriminanti e la stupidità e la mancanza di impegno, nella vita, o l'incapacità di prendere una posizione no.

    RispondiElimina
  6. "Oggi, mi chiedo perchè non riusciamo a vedere le cose con la semplicità dei bambini."
    I bambini non guardano i tg :)
    Non voleva essere una battuta, la mente umana viene plasmata dall'ambiente in cui vive... e in Italia non c'è, e non c'è mai stato, un bell'ambiente.

    RispondiElimina
  7. “Secondo il filosofo francese Gabriel Marcel la capacità di sviluppare e manipolare concetti astratti è indispensabile per l’attività intellettuale degli esseri umani, tuttavia le astrazioni che ne derivano sono in realtà prive di sostanza. Anche l’idea di “essere umano” deve essere il frutto di un’astrazione. Nella realtà invece siamo tutti uomini e donne, giapponesi o americani, vecchi e giovani, e proveniamo ciascuno da un luogo particolare. Osservando gli altri con più attenzione possiamo riconoscere le caratteristiche uniche di ciascun individuo. Sviluppando quest’attitudine rimaniamo ancorati alla realtà concreta, mentre qualunque discussione sull’ ”essere umano” o sull’ “umanità” che non tiene conto delle differenze genera concetti astratti che acquistano vita propria e sono avulsi dalla realtà”.
    Daisaku Ikeda

    Tratto dalla Proposta di Pace 2009 inviata alle Nazioni Unite

    RispondiElimina

Se non volete lasciare i vostri dati personali basta selezionare "Commenta come: Nome/URL" e scrivere un nome qualsiasi.