lunedì 3 agosto 2009

Sangue all'arsenico

Nei pressi di Gela sorge il petrolchimico dell'Eni che inquina tutto il territorio circostante. Avevamo già visto la questione del mercurio nel latte materno, ma, secondo l'anticipazione de 'L'Espresso', gli elementi nocivi presenti nel sangue delle persone che vivono in quell'area sono parecchi: arsenico, rame, piombo, cadmio e naturalmente mercurio. Così ripetiamo: visto che i petrolchimici non esistono solo a Gela, speriamo che anche gli altri sindaci si sveglino.

Nessun commento:

Posta un commento

Se non volete lasciare i vostri dati personali basta selezionare "Commenta come: Nome/URL" e scrivere un nome qualsiasi.