martedì 17 novembre 2009

No-B Day

Ero indeciso, non mi piaceva l'idea di organizzare una manifestazione contro Silvio. Secondo me il problema del paese non è lui, lui è una conseguenza del nostro essere itagliani o italioti o altro. Però c'era sempre quella vocina che ripeteva le solite cose: conflitto d'interessi, leggi ad personam, clandestini uguale criminali, processo Mills, donna oggetto, P2, Scudo Fiscale, intercettazioni, mafia, etc. Ma comunque niente, resistevo.
Poi la classica goccia con le parole di Bersani: «Il Pd non aderisce ma partecipa se le parole d'ordine sono in linea con il partito». Dopo varie imprecazioni e frasi sconnesse urlate al cielo - tipo:"che cazzo vuol dire non aderisce ma partecipa se le parole d'ordine sono in linea con il partito?" -, ho deciso che il 5 di dicembre andrò al NO-B DAY... con o senza Bersani.

8 commenti:

  1. La freddezza nei confronti della manifestazione io la vedo da un punto di vista positivo perché penso sia opportuno che il PD trovi la sua strada di alternativa di Governo, e pertanto cominci a mettere sul tavolo cose concrete e non solo urla e anatemi antiberlusconiani - che per carità, ci stanno pure - ma in determinate circostanze e fino ad un certo punto. Domani i circoli del PD hanno organizzato ad esempio una manifestazione per le piazze d'Italia su di un fatto concreto, il ddl sulla giustizia. Non un generico anti Berlusconi day che è retorico. Retorico nel senso che è ovvio che "siamo tutti" antiberlusconiani, e questa manifestazione mi sembra l'ennesima vetrina per giornalisti e comici. Va bene una volta, due, ma poi diventa retorico, appunto. Secondo me.
    massimomarini.blogspot.com

    RispondiElimina
  2. secondo me fare una manifestazione per chiedere che Berlusconi si dimetta non è ne un generico anti Berlusconi day ne retorica. Dopo le ultime vicende giudiziarie (vedi caso Mills e lodo) lo è ancora meno.

    RispondiElimina
  3. è vero Berlusca è una conseguenza. Ma ti chiedo: Berlusconi è, in parte rilevante, causa di questo effetto?. se lo dovessi paragonare ad un sistema di controllo lo vedrei bene come quello a retroazione. Molti italiani sono così perchè Berlusca e C vogliono che siano così.

    RispondiElimina
  4. @Massimo - non penso si vada a manifestare "solo" il dissenso verso il premier, sarà una protesta civile contro il suo operato. Senza contare il messaggio mediatico e politico che si da direttamente al paese.
    Comunque quella del "18 alle 18" l'ha organizzata Civati e non i capoccia del Pd, quelli non si muovono.

    @Simone - Oggi si, il suo "sistema di controllo" è molto efficace con i "predisposti". Il problema è che non sono tutti così, c'è anche chi lo vota per convenienza. In poche parole: eravamo già nella merda prima, ora lo siamo di più grazie ai suoi anni di governo.


    @Massimo @Simone - come sempre il tutto è "a mio modesto parere".

    RispondiElimina
  5. mater mediterranea18 novembre 2009 12:00

    Non sono d'accordo con chi organizza il no B-day,anzi ,mi infastidiscono tutti i day che ultimamente si fanno;in primis,se combatto una battaglia la combatto tutti i da giorni(tu-c.. ai day),in secundis non è il signor B la causa dello sfascio,sono milioni di italiani che la pensano come lui:perchè ci credono,per convenienza, per ignoranza per tanti motivi.Come diceva Gaber:non temo Berlusconi in sè,temo B in...me, il B che un pochetto c'è dentro la maggior parte di noi;ergo, se manifestazione ha da essere che sia contro quella parte di noi che è B. Forse non sono stata chiara,io però mi sono capita,ed è già qualcosa.P.S:le parole di Bersani non le ho proprio capite.

    RispondiElimina
  6. Capisco Mater, ma mettiamola così: in un paese normale non avrebbe senso una manifestazione contro una sola persona, ma qui si!

    RispondiElimina
  7. mater mediterranea18 novembre 2009 20:36

    Dangp,mi sa che hai ragione,siamo proprio"anormali"se tolleriamo la"tirannia"di B e dei berluscones,perchè:"tirannide appellar si deve ogni qualunque governo,in cui chi è preposto alla esecuzione delle leggi,può farle,distruggerle,infrangerle.....o anche soltanto eluderle con sicurezza d'impunità......Chiunque ha una forza effettiva che basti a ciò fare,è tiranno,ogni società che lo ammetta è tirannide,ogni popolo che lo sopporta è schiavo.(Alfieri)Mi pare che berlu rientra nella descrizione,e allora,via alla giornata contro B.

    RispondiElimina
  8. Citazione azzeccatissima, grazie Mater.

    RispondiElimina

Se non volete lasciare i vostri dati personali basta selezionare "Commenta come: Nome/URL" e scrivere un nome qualsiasi.