mercoledì 16 dicembre 2009

Divieto di manifestare il dissenso

Il movimento giovanile del Pdl di Treviso chiede che venga varata una legge abolitiva "di quei soggetti politici che hanno come unico scopo l'inneggiare alla violenza e alla disobbedienza civile"
Sulla finanziaria, il governo impone la fiducia. Correggetemi se sbaglio, dovrebbe essere la 29esima volta in questa legislatura. Ormai il Parlamento si limita ad appoggiare il governo.
Il ministro Maroni vuole varare "Nuove norme su cortei e siti". Siamo ad un passo dal divieto di manifestare il dissenso.
C'è stato un altro periodo storico dove l'opposizione era fuori legge e il Parlamento si limitava ad appoggiare il dittatore. Pensateci.

3 commenti:

  1. La situazione sta diventando pesantina...

    RispondiElimina
  2. mater mediterranea16 dicembre 2009 19:44

    Ancora non ha definito il Parlamento"aula sorda e grigia,con quel che segue,o "bubbone da estirpare";però l'ha definito"pletorico,inutile,controproducente",quindi da eliminare o as servire alle sue voglie.C'è da aver paura..e io ce l'ho.

    RispondiElimina
  3. come insegna il PNAC ora manca solo un evento catastrofico e catalizzatore. Dopo questo si mostreranno in tutto il loro essere fascisti. ALLORA SARANNO CAZZI

    RispondiElimina

Se non volete lasciare i vostri dati personali basta selezionare "Commenta come: Nome/URL" e scrivere un nome qualsiasi.