giovedì 10 dicembre 2009

Frasi da Nobel

Il premio Nobel per la pace: «L'America non ha mai combattuto una guerra contro una democrazia e i nostri amici più vicini sono i governi che proteggono i diritti dei loro cittadini. Nel rispetto delle culture e tradizioni dei diversi paesi, l'America sarà sempre voce per quelle aspirazioni universali».

Henry Kissinger (Nobel per la pace 1973) a proposito dell'elezione di Salvador Allende in Cile: « Non vedo perché dovremmo restare con le mani in mano a guardare mentre un Paese diventa comunista a causa dell'irresponsabilità del suo popolo. La questione è troppo importante perché gli elettori cileni possano essere lasciati a decidere da soli.»

C'è un silenzio assordante intorno alla frase di Obama, nessuno commenta. Lui è la speranza, l'eletto a bandiera della pace che può dire quello che vuole. Mi vergogno per voi, voi che potete esprimere un giudizio e tacete; voi che avete il potere di informare la gente, ma siete frenati dall'autocensura. È assurdo che vi nascondiate dietro un gioco di parole: non l'avranno combattuta quella guerra, ma l'hanno fomentata e organizzata. E non solo quella.
Siamo senza speranza.

7 commenti:

  1. Certo che Obama ha detto proprio una bella fesseria. Speriamo che ricordi almeno la data del colpo di stato militare appoggiato dagli USA, 11 settembre 1973. Non solo gli americani hanno il loro 11 settembre.

    PS:comincio ad odiare queste parole di verifica

    RispondiElimina
  2. stavo giusto commentando nei blog, l'incoerenza di un premio assegnato ad un Presidente, su una fiducia che è stata tradita in brevissimo tempo, in modo così imbarazzante. Per tutti.

    RispondiElimina
  3. Nonostante tutto, vedrai che continueranno con la solita solfa dell'Obama portatore di pace.

    RispondiElimina
  4. Io invito a non soffermarsi alla superficialità e al qualunquismo della pace come assioma assoluto.Perché la Pace come concetto astratto non risolve i conflitti - dal momento che non tutti gli esseri umani pongono la diplomazia come strumento per la risoluzione delle controversie. Suggerisco la lettura dell'ottima analisi di Barbara Spinelli da La Stampa http://bit.ly/4LRMpj
    Saluti,
    http://massimomarini.blogspot.com

    RispondiElimina
  5. mater mediterranea12 dicembre 2009 20:14

    Per anonimo:certo che la pace non "risolve"i conflitti,o c'è il conflitto o c'è la pace;la pace si può"ottenere"con la forza(modello americano o antico romano"si vis pacem para bellum")o con le mediazioni,col "do ut des", con le diplomazie;la pace in natura non esiste,non è un assioma.Da che mondo e mondo il lupo ha sempre mangiato l'agnello e anche il lupo ,se gli riusciva.Credo che l'America stia adottando questo sistema anche col buon Obama.Dov'è il qualunquismo?Credo di non aver capito il tuo pensiero.

    RispondiElimina
  6. @mater
    Non sono anonimo! Mi firmo sempre!
    Comunque, mi pare tu stia dividendo le cose in bianco e nero, e non sempre purtroppo la vita reale si può semplificare in quel modo. Questo voglio dire.
    massimomarini.blogspot.com

    RispondiElimina

Se non volete lasciare i vostri dati personali basta selezionare "Commenta come: Nome/URL" e scrivere un nome qualsiasi.