domenica 6 dicembre 2009

Scalfari e Al Capone

Al CaponeScalfari: "il governo, il ministro dell'Interno e la Procura di Palermo stanno colpendo assai duramente in questi mesi la struttura del potere mafioso."
Umilmente dissento. Come "il governo, il ministro dell'Interno" hanno partecipato a colpire la mafia? Con i tagli alla sicurezza che hanno costretto gli agenti a fare gli straordinari non pagati per indagare sulla mafia? Con i continui attacchi alla magistratura? Con lo scudo fiscale? Con le ultime dichiarazioni del Premier che definisce la mafia "un fenomeno assolutamente contenuto: pericoloso, da estirpare, ma contenuto"?
Scalfari, è dai tempi di Al Capone che la mafia non è "un fenomeno contenuto". Ci ripensi.

1 commento:

  1. Psst http://www.repubblica.it/2009/12/sezioni/cronaca/uranio-impoverito/uranio-impoverito/uranio-impoverito.html

    RispondiElimina

Se non volete lasciare i vostri dati personali basta selezionare "Commenta come: Nome/URL" e scrivere un nome qualsiasi.