martedì 2 febbraio 2010

L'Iran è il male e Israele è il bene

ahmadinejadDai messaggi di Silvio da Israele, si evince che l'Iran è il male e Israele è il bene. Non ho visto i video, ma me lo immagino: faccione sorridente, strette di mano e battutine. Classica faccia di chi vuole stringere accordi diplomatici e commerciali. Forse gli israeliani (inteso come popolo non come governanti) non sanno che il giro d'affari tra Italia e Israele è di 2 miliardi di euro, mentre con l'Iran sono 7. O che un'azienda del nostro paese partecipa alla costruzione del satellite Mesbah 2 che servirà agli iraniani per spiarli. Il giornale specializzato Debka file scrive: "Fingendo di ignorare il lato oscuro delle relazioni estere di Berlusconi, il premier israeliano non fa favori alla sua credibilità e a quella di Israele in patria o all'estero".
E si, la stampa "Inquina".

1 commento:

  1. Il nostro S.B.SuinoBovino fattorino di qualche potere forte è giunto in missione ad Israele andando a rompere i coglioni a Iraniani e Palestinesi....il genio!,mandato da qualcuno che ancora è innominato,a stuzzicare il cane che dorme!Certo che se qualcuno interessato a fare casino in quell'area per scopi che ho paura anche ad immaginare lo ha mandato là,ha scelto bene perchè scartando l'opzione più brutta e cioè quella di una guerra anche attirare un po' di terrorismo può essere un diversivo forte da sviare l'opinione pubblica da processi incombenti!

    RispondiElimina

Se non volete lasciare i vostri dati personali basta selezionare "Commenta come: Nome/URL" e scrivere un nome qualsiasi.