martedì 2 febbraio 2010

Quei maddalenini che hanno votato Cappellacci

La storia della Maddalena la conosciamo tutti: si riesce a togliere la base per i sottomarini nucleari, si organizza il G8 per portare finanziamenti e posti di lavoro, cambia il governo nazionale e regionale, viene spostato il G8, i finanziamenti vengono mangiati dai soliti e le opere rimangono incompiute. Poi arriva Repubblica, scopre l'arcano e il giorno dopo ricominciano i lavori. Appare l'apostolo Bertolaso e mette tutto a posto.
La storia è sempre la stessa, sono sempre i più deboli a prenderla in quel posto. Anche se per quel 56,28% di maddalenini che ha votato Cappellacci...

2 commenti:

  1. "Chentu concas
    chentu berrittas"
    ma un Cappellacci.

    RispondiElimina
  2. mater mediterranea2 febbraio 2010 20:01

    e che disastro!ha lasciato lui!

    RispondiElimina

Se non volete lasciare i vostri dati personali basta selezionare "Commenta come: Nome/URL" e scrivere un nome qualsiasi.