domenica 18 aprile 2010

Emergency, finalmente liberi i tre operatori italiani

Gino Strada: "Fallito il tentativo di screditarci". I tre operatori, riconosciuti "non colpevoli", sono stati condotti presso l'ambasciata d'Italia a Kabul e presto saranno rimpatriati con un volo speciale.
Una storia a lieto fine, rimane il rammarico di risultare impotenti verso chi è riuscito a far chiudere l'ospedale. Probabilmente non sapremo più niente delle persone innocenti che moriranno sotto le bombe; ma saranno tante, statene certi.

Video: Emergency, finalmente liberi i tre operatori italiani

1 commento:

  1. Riconosco di essere un gran rompiballe, ma non ho informazioni sullo stato dell' Ospedale di Emergency. Sopratutto dei feriti, delle persone ricoverate al momento del sequestro farsa. Che fine hanno fatto ? Chi si sta prendendo cura di loro ? Spero non La Russa e Frattini...

    RispondiElimina

Se non volete lasciare i vostri dati personali basta selezionare "Commenta come: Nome/URL" e scrivere un nome qualsiasi.