martedì 27 aprile 2010

Nazione antifascista

finiIuri Milesi, 21 anni, consigliere comunale della Lega Nord, si è dimesso perché la sua foto, che lo ritraeva mentre faceva il saluto romano, è finita sui giornali. Poi la giunta è caduta e il Comune sarà commissionato.

Il Comune di Bergamo, giunta di centro destra, nega l'autorizzazione ad una mostra fotografica contro l'omofobia sostenendo che vi fossero esposte scene di "sesso esplicito". Invece no, erano solo baci.

L'assessore al bilancio di Margherita di Savoia (in provincia di Barletta, sindaco Gabriella Carlucci) è stato beccato su Facebook a fare il saluto romano... con a fianco la Carlucci.

Il 25 aprile, è l'anniversario della liberazione dal nazifascismo. Non è la festa della libertà, come ha detto il premier nel suo discorso. La differenza è importante, le parole sono importanti. Se il nostro essere nazione antifascista non viene ribadito persino il 25 aprile, non ci libereremo mai dai saluti romani.

6 commenti:

  1. Esiste un antidoto molto efficace per liberarsi dal saluto romano. Si tratta del forse parzialmente dimenticato saluto Milanese. Una sola applicazione. Rigorosamente da effettuarsi in Piazzale Loreto.

    RispondiElimina
  2. Non posso che condividere il tuo ottimismo...

    RispondiElimina
  3. @Aries Non sono d'accordo, io opterei per una segregazione in biblioteca.

    @Alessandro Purtroppo non è condiviso da troppi.

    RispondiElimina
  4. C'è sempre la legge Scelba in vigore:
    http://pia-goodvalley.blogspot.com/2010/04/renata-polverini-quando-ho-visto-questa.html

    Forse sarebbe opportuno ribadire la nozione antifascista.

    RispondiElimina
  5. I like use viagra, but this no good in my life, so viagra no good.

    RispondiElimina

Se non volete lasciare i vostri dati personali basta selezionare "Commenta come: Nome/URL" e scrivere un nome qualsiasi.