giovedì 10 giugno 2010

Legge bavaglio


Via libera del Senato al ddl sulle intercettazioni. Tra un po' vivremo in paese semi democratico con più delinquenti a spasso e meno notizie sui giornali e sui blog.

  • Fino ad oggi, per concedere una intercettazione bastavano “gravi indizi di reato”. Con la nuova legge serviranno “evidenti indizi di colpevolezza
  • Le intercettazioni potranno durare 30 giorni, più due proroghe da 15 giorni l'una. Nei casi di reati più gravi, il primo periodo può durare 40 giorni e si possono chiedere proroghe da 20 giorni l'una entro i termini di durata massima delle indagini preliminari.
  • Si potranno pubblicare almeno "per riassunto" gli atti di un processo non più segreti. Divieto, invece, per i testi delle intercettazioni. Di cui non si potrà più né scrivere né parlare, né per riassunto, né nel contenuto, fino al termine delle indagini preliminari.
  • I blogger, se la rettifica non viene pubblicata entro 48 ore, rischiano una multa di 12500 euro. Se resti offline per 2 giorni sei fregato.

È una vera e propria legge bavaglio.

Nessun commento:

Posta un commento

Se non volete lasciare i vostri dati personali basta selezionare "Commenta come: Nome/URL" e scrivere un nome qualsiasi.