giovedì 4 novembre 2010

Il KGB della libertà

Spiati i giudici del caso Ruby
Qualcuno ha scassinato prima l'ufficio del presidente dei Gip, poi quello del magistrato titolare delle indagini. Secondo la procura le due effrazioni sono collegate all'inchiesta sulle escort di Berlusconi
(L'espresso)

Ma vi rendete conto? Altro che pericolo comunismo, qui siamo in pieno regime fascista. Non mi frega niente se non si hanno le prove che sia stato Lui, i precedenti ci sono (vedi caso Abu Omar). Ormai viviamo in un paese a puttane, si salvi chi può.

Nessun commento:

Posta un commento

Se non volete lasciare i vostri dati personali basta selezionare "Commenta come: Nome/URL" e scrivere un nome qualsiasi.