lunedì 8 novembre 2010

Integralismo made in Italy


Sacconi: le politiche pubbliche che si realizzano con benefici fiscali sono tarate sulla famiglia naturale fondata sul matrimonio e orientata alla procreazione
(repubblica.it)

Per il ministro i figli nati nel peccato non hanno diritto ad aiuti. Devono soffrire prostrandosi dinnanzi alla collera del Signore. Che poi, come scritto prima, gli integralisti sono solo in Iran.

2 commenti:

  1. Non ho certo dimenticato la sensibilità e la profonda umanità del suo operato nel caso di Emanuela Englaro. Probabilmente è stato folgorato dalla lettura del Regio decreto 805 del giugno 1937.

    RispondiElimina
  2. E' il debito da pagare alla Chiesa per le coglionerie che combina il vecchio puttanire. Gli italiani però di queste cose pare non si rendano conto.

    RispondiElimina

Se non volete lasciare i vostri dati personali basta selezionare "Commenta come: Nome/URL" e scrivere un nome qualsiasi.