mercoledì 10 novembre 2010

L'Italia e il Gattopardo

di pugioba

Se tutto sta per cambiare, vuol dire che tutto, presumibilmente, rimarrà com'è.
Si tratta solo di capire in che modo, chi si appresta a comandare, si organizzerà per farlo.
Se è vero che il prossimo governo sarà un centro moderato guidato da diverse eminenze, allora occorre pensare a chi potrà pilotare il nuovo corso democratico. Se questa che sta per spegnersi assieme a Berlusconi è la seconda Repubblica, la terza, presumibilmente, sarà quella che sbandiererà la legalità, il no alla corruzione, il no ai privilegi, il no alle raccomandazioni, il si alla meritocrazia, al fare contrapposto alla chiacchiera, il no a tutte quelle spregevoli distorsioni del potere che hanno oramai nauseato il popolo e vanno quindi cavalcate. Ma...un momento: questi sono i valori fondanti della seconda Repubblica! Appunto. Giuseppe Tomasi di Lampedusa era molto avanti.

1 commento:

  1. Quale seconda repubblica? quasi dubito della prima.
    Forse sei troppo ottimista , sarà tutto peggio di prima.

    RispondiElimina

Se non volete lasciare i vostri dati personali basta selezionare "Commenta come: Nome/URL" e scrivere un nome qualsiasi.