venerdì 21 gennaio 2011

Il bunga bunga e l'Afghanistan

Spenderemo oltre 2 milioni al giorno per la guerra in Afghanistan. Però non troviamo i soldi per l'Università e si dimezzeranno i fondi per alloggi, borse di studio, sport, etc. Ma da un ministro che pur di difendere il suo capo spara fesserie come questa:
non si capisce come si dispieghino mezzi che costano ai cittadini, perché nessuno mai fa il conto di quanto è costato allo stato questo sforzo giudiziario che magari poteva essere impiegato per trovare una ragazza come Yara, di cui ancora non si hanno tracce

non ci si può certo aspettare niente di meglio.
Il Governo di centro destra continua dritto per la sua strada ignorando i soldati e i civili morti per una guerra non nostra. Anzi, ignora persino i drammi dei funerali perché il presidente del consiglio ha le borse agli occhi troppo marcate dal "bunga bunga" della sera prima (Alessandro Romani morto in Afghanistan, c'erano tutti tranne lui. Rimasto ad Arcore. Dove si era festeggiato con 24 ragazze fino alle 4 del mattino).
Un domani, statene pur certi, ci sarà qualcuno che giustificherà questi comportamenti e si leveranno puntuali le parole: quando c'era Lui...

Nessun commento:

Posta un commento

Se non volete lasciare i vostri dati personali basta selezionare "Commenta come: Nome/URL" e scrivere un nome qualsiasi.