martedì 22 febbraio 2011

Mandiamo Bossi in Germania


A quel troglodita di Bossi (L'Onu all'Italia: accogliete i rifugiati; Bossi: «Li mandiamo in Germania») ha risposto adeguatamente l'UE:
«un paese di 60 milioni di abitanti non può avere problemi a fronteggiare qualche migliaio di migranti». « [...] a suo tempo la Germania non battè ciglio di fronte ai 300.000 che arrivarono nel paese al tempo della crisi nei Balcani»

In Germania, naturalmente, non c'è la Lega che coglie ogni occasione per lanciare l'allarme immigrazione come in un'eterna, martellante campagna elettorale; dunque per loro è più facile. Senza contare che sono un paese civile.
Avrei una proposta: mandiamo Bossi in Germania. Così, tanto per appianare il nostro handicap.

Nessun commento:

Posta un commento

Se non volete lasciare i vostri dati personali basta selezionare "Commenta come: Nome/URL" e scrivere un nome qualsiasi.