mercoledì 1 giugno 2011

Il referendum perde la sua funzione

Se ad ogni richiesta di referendum fatta dai cittadini, la risposta della maggioranza parlamentare fosse quella di ritirare temporaneamente la legge in questione, per far venir meno le ragioni del referendum, dichiarando l'intenzione di riproporre la legge successivamente quando si saranno "calmate le acque", il referendum perderebbe la sua funzione e non potrebbe mai più avere luogo.
www.libertaegiustizia.it

Questa segnatevela. Speriamo che la consulta ne tenga conto.

Aggiornamento:
Il referendum sul nucleare si terrà il 12 e 13 giugno insieme ai due sulla privatizzazione dell'acqua e a quello sul legittimo impedimento. La Corte di Cassazione ha accolto l'istanza presentata dal Partito democratico che chiedeva di trasferire il quesito sulle nuove norme votate nel decreto legge Omnibus.
www.corriere.it

1 commento:

  1. È tutto il governo che ha perso la sua funzione, dal momento che da decenni non rappresenta che se stesso. La questione referendaria è un brufolo di tutto l'acne, quello al centro della fronte e col pus che esce, ma sempre un brufolo.

    RispondiElimina

Se non volete lasciare i vostri dati personali basta selezionare "Commenta come: Nome/URL" e scrivere un nome qualsiasi.