martedì 26 luglio 2011

Hanno fermato la legge contro l'omofobia

Per la seconda volta la Camera ha fermato la legge contro l'omofobia. I deputati hanno approvato le pregiudiziali di costituzionalità presentate da Udc, Pdl e Lega. Il disegno di legge mirava a introdurre l'aggravante di omofobia nei reati penali, ma non sono bastati i voti di Pd, Idv, Fli e Api per salvarlo.

Fabrizio Cicchitto (Pdl):
Noi non abbiamo nessun atteggiamento omofobo e la nostra posizione di fondo è quella di considerare i gay come dei cittadini uguali agli altri e proprio per questo contestiamo ogni trattamento giuridico specifico e differenziato che come tale ammetterebbe e accentuerebbe una diversità, sostanzialmente incostituzionale

Carolina Lussana (Lega):
il disegno di legge offre una protezione privilegiata alla persona offesa in ragione del proprio orientamento sessuale e in particolare discrimina fra chi subisce forme di violenza, perché vi è una tutela rafforzata

Rocco Buttiglione (Udc):
Ogni gruppo cerca di far approvare norme particolari e la maggioranza dei cittadini finisce col sentirsi discriminata dalle minoranze, con il risultato di maggiore disintegrazione e non integrazione

Esistono ragioni più cretine di queste? Da quando le leggi che aiutano le minoranze sono anticostituzionali perché danneggiano la maggioranza dei cittadini? E questo sarebbe un paese civile?

1 commento:

  1. Che proposte di legge illuminate e sagge!
    Se continuano così ho paura che ,se non farò da brava, prenderò sette sculaccioni invece di due solo perchè non ho gli occhi verdi e mi piace il pecorino sardo e non il grana padano.
    matermediterranea

    RispondiElimina

Se non volete lasciare i vostri dati personali basta selezionare "Commenta come: Nome/URL" e scrivere un nome qualsiasi.