venerdì 29 luglio 2011

Nessuno tocchi Borghezio

Dopo le dichiarazioni su Oslo la Lega sospende Borghezio, aveva detto che le idee di Breivik erano condivisibili ed è stato punito. Probabilmente è stata un reazione dettata da clamore mediatico, sono considerazione che neanche Borghezio può permettersi.
Eppure non è stato il solo ad usare certe parole. Anche Magdi Allam e "Il Foglio" hanno usato le stesse argomentazioni, come ricorda Malvino, ma loro non hanno un risalto mediatico così prorompente.
Borghezio è il figlio di quella cultura cristiana estremista che pochi contestano e che molti, come Magdi Allam e "Il Foglio", foraggiano ogni giorno. Una cultura che non fa paura, fino a quando non ci scappa il morto.

1 commento:

  1. A mio parere Borghezio non è figlio di nessuna cultura, è semplicemente figlio di una mamma che è sempre incinta(ed essendo della Lega anche il babbo deve avercelo sempre duro).
    mater mediterranea

    RispondiElimina

Se non volete lasciare i vostri dati personali basta selezionare "Commenta come: Nome/URL" e scrivere un nome qualsiasi.